Siete qui:

  1. Home
  2. 4x4 stradali
  3. Volkswagen Arteon: Pre-Crash (2)

Volkswagen Arteon: Pre-Crash (2)

| 14 maggio 2017 10:15

Volkswagen Arteon: Pre-Crash

 

In occasione del lancio di un nuovo veicolo siamo ormai abituati da tempo alla lunga telenovela del “teaser”, rilasciati col contagocce prima del debutto ufficiale fissato solitamente alla vigilia dei maggiori saloni internazionali dell’auto. Basta un bozzetto appena accennato, una silhouette quasi invisibile su un fondo nero, un dettaglio di un fanalino, il tutto allegato a uno scarno comunicato, e il gioco è fatto. Questa tendenza sembra dilagare anche nell’ambito delle informazioni riguardanti ad esempio i sistemi di assistenza alla guida, come nel caso della Volkswagen che ha avviato la serie delle “news sequel” per illustrare le dotazioni della nuova Aerton nell’ambito della sicurezza.

Dopo la prima puntata, dedicata all’Emergency Assist, ecco il nuovo capitolo che affronta il sistema di Pre-Crash, la cui più recente versione di questo dispositivo è in grado di rilevare i pericoli anche dietro l’automobile. Per la prima volta, il sistema proattivo di protezione degli occupanti utilizza inoltre i dati del Side Assist.

Sulla Volkswagen Arteon, il nuovo sistema proattivo di protezione degli occupanti Pre-Crash (di serie su tutta la gamma italiana) fornisce assistenza anche nelle situazioni in cui il rischio di essere tamponati è imminente. Come nel caso, per esempio, di un veicolo che si avvicina troppo velocemente a una Arteon ferma a un semaforo rosso. Per la prima volta, i sensori del Pre-Crash sono in grado di reagire non solo a situazioni dinamiche di guida (rilevate da funzioni come l’ESC) e al rischio di collisioni anteriori (rilevate dal Front Assist), ma anche a pericoli che si verificano dietro l’auto. Per fare ciò, il sistema utilizza i dati provenienti dal Side Assist. In poche frazioni di secondo è in grado di avviare misure volte a ridurre (per quanto possibile) le conseguenze di un incidente.

 

Come funziona il Pre-Crash

Il Pre-Crash sfrutta i sensori del sistema Side Assist che durante i sorpassi segnala la presenza di eventuali veicoli presenti nell’angolo cieco. Grazie alla tecnologia radar, il Side Assist è in grado di registrare la posizione e la velocità delle auto che seguono la Arteon. Questi dati vengono quindi analizzati dal sistema Pre-Crash, non solo quando l’auto è in movimento, ma anche quando è ferma con il motore acceso o in modalità start-stop (come nell’esempio del semaforo rosso). Se il veicolo individuato si muove verso la Arteon, il sistema usa la posizione e la velocità di entrambe le auto per determinare la probabilità di una collisione. Se il nuovo sistema proattivo di protezione degli occupanti Pre-Crash rileva un rischio imminente, reagisce di conseguenza. Le quattro frecce di emergenza si attivano e viene visualizzato l’avviso di collisione posteriore, mentre nel frattempo il sistema chiude tutti i finestrini (salvo per un piccolo spiraglio che favorisce l’effetto protettivo degli airbag anteriori per la testa) e il tetto apribile. In contemporanea, le cinture di sicurezza anteriori vengono strette per trattenere meglio gli occupanti.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori