Siete qui:

  1. Home
  2. Attrazione AWD
  3. Anfibi
  4. Panther MY 2013 by WaterCar

Panther MY 2013 by WaterCar

| 13 luglio 2013 12:08

Panther  MY  2013  by  WaterCar

Ideale  simbiosi  tra  un  fuoristrada  e  un  motoscafo  ad  alta  velocità, il  nuovo  veicolo  anfibio  della  WaterCar  conferma  l'elevata  specializzazione  raggiunta  dall'azienda  californiana  nell'allestimento  di  veicoli "off-road&off-shore" -  Da  pochi  giorni  è  disponibile  sul  mercato  americano  con  un  range  di  prezzi  variabile  tra  gli  82.600  e  i  105.200  €uro.

 

Tra gli appassionati di mezzi anfibi il nome WaterCar è ben noto e apprezzatoPanther  MY  2013  by  WaterCar da molti anni per la produzione di veicoli in grado di muoversi in acqua come un veloce motoscafo grazie all'originale soluzione delle ruote retrattili che, nel corso della navigazione, si sollevano verso l'alto incuneandosi all'interno dei parafanghi.  Dopo il successo dell'Amphi Gator, prodotto in una piccola serie alcuni anni fa, la WaterCar ha presentato la scorsa settimana un nuovo veicolo anfibio, battezzato Panther, che (oltre a lievi aggiornamenti estetici) introduce diverse innovazioni nella struttura del telaio e nella dotazione del propulsore.  La linea, chiaramente ispirata alla JeepPanther  MY  2013  by  WaterCar CJ-8, presenta una carrozzeria interamente realizzata in vetroresina e si continua nella parte inferiore della scocca in una struttura che viene a formare una carena, simile a quelle delle imbarcazioni, ad elevata penetrazione idrodinamica che consente di sfrecciare a forte velocità sulle onde. 

 

Motore e telaio

Panther  MY  2013  by  WaterCarIl nuovo Panther della WaterCar è equipaggiato di motore Honda/Acura da 3.7 litri a 24 valvole (V6, 305 CV, 371 Nm) interamente realizzato in alluminio; situato nella parte posteriore, trasmette la coppia motrice al veicolo sia su terra (trazione posteriore) che in acqua (idrojet), consentendo al Panther di raggiungere una velocità massima di circa 130 Kmh su strada e di 70 Kmh sull'acqua.  I tempi di accelerazione non sono ancora dichiarati, ma la leggerezza del veicolo (1.340 Kg) lascia intuire prestazioni brillanti anche se non sbalorditive. Il nuovo telaio leggero, realizzato in acciaio cromo-mobildeno, presenta un'alta resistenza alle sollecitazioni e si rivela estremamente flessibile sia nel corso della navigazione che nella marcia su strada; per agevolarePanther  MY  2013  by  WaterCar inoltre le manovre di accesso in acqua le sospensioni Off-Road assicurano una notevole altezza da terra che consente al Pather di superare senza difficoltà le eventuali asperità presenti nelle rampe di entrata e uscita lungo le coste del mare e dei corsi d'acqua. Il telaio del Panther è stato inoltre progettato per accogliere la scocca-scafo in fibra di vetro, realizzata con resine epossidiche moderne che riducono il  rumore e le vibrazioni eccessive; la presenza di cellule chiuse in styrofoam, situate all'interno dello scafo, rendono il Panther praticamente inaffondabile. 

 

Prestazioni

Panther  MY  2013  by  WaterCarL'entrata in acqua può essere effettuata fino ad una velocità massima di 24 Kmh, in assenza di ostacoli la cui altezza non superi i 15 centimetri e in presenza di fondi solidi; una volta in acqua il pilota posiziona il cambio in folle e agisce sulla leva che trasferisce la coppia alla modalità jet drive, spingendo inoltre la manopola che innesca il sollevamento idraulico delle ruote fuori l'acqua.  La trasformazione del Panther della WaterCar da auto a barca è completata e l'intera procedura richiede meno di 15 secondi.  La stabilità in acqua è assicurata dalle contenutePanther  MY  2013  by  WaterCar dimensioni (4,6 mt di lunghezza) e dal baricentro basso dovuta alla presenza di un solo motore, anche se il tempo di riallineamento sull'acqua dalla velocità di planata è leggermente allungato essendo il motore posizionato potestiormente; la potenza consente inoltre di praticare senza problemi lo sci nautico, anche con diverse persone al traino. Per quanto riguarda le prestazioni in fuoristrada, il Panther è ovviamente limitato dalla presenza della sola trazione posteriore, ma le gomme off-road a larga sezione e le sospensioni rialzate assicurano una discreta versatilità anchePanther  MY  2013  by  WaterCar su percorsi non particolarmente accidentati e in alcune occasioni, come ad esempio sulle dune di sabbia dell'Arizona, riesce anche a muoversi con accelerazioni brillanti.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori