Siete qui:

  1. Home
  2. PROVE E DINTORNI
  3. Saloni
  4. I maestri del car design a Torino Caselle

I maestri del car design a Torino Caselle

| 12 aprile 2017 19:31

I maestri del car design a Torino Caselle

I maestri del car design del Salone dell’Auto Parco Valentino in mostra all’aeroporto di Torino - Prototipi e disegni d'autore protagonisti della mostra allestita presso lo scalo fino al 12 giugno.

 

“Mancano meno di due mesi al taglio del nastro della 3ª edizione del Salone dell'Auto di Torino Parco Valentino che in poco tempo è riuscita ad affermarsi come evento di caratura nazionale e internazionale, richiamando a Torino un numero importante di visitatori. Quest'anno ne attendiamo oltre 800.000 e abbiamo scelto l'Aeroporto di Torino per regalare ai viaggiatori in arrivo e in partenza dallo scalo un'anteprima di quanto si potrà ammirare al Parco Valentino dal 7 all'11 giugno, celebrando il car design, il vestito più elegante del Salone dell'Auto di Torino”.

Andrea Levy, il presidente del Salone dell'Auto di Torino Parco Valentino, saluta con queste parole il taglio del nastro della mostra I maestri del car design che accompagnerà i viaggiatori che passeranno dall'Aeroporto di Torino fino al 12 giugno: presso l’Area Arrivi e l’Area Partenze dello scalo sono infatti esposti tre prototipi di grandi firme del design automotive insieme a sketch e bozzetti di alcune delle automobili che sono diventate successi mondiali, figlie della creatività di matite dalla fama leggendaria.

Gumpert Tornante di Touring Superleggera, Mole Costruzione Artigianale di UP Design e Syrma di IED Torino sono i tre prototipi che rappresentano le anime del car design alle quali il Salone dell'Auto di Torino Parco Valentino vuole rendere omaggio, elegante anteprima dell’ampia galleria di prototipi e one-off visibili dal 7 all’11 giugno 2017. La fama e la tradizione dell'innovazione come Touring Superleggera e poi il futuro, rappresentato da designer come Umberto Palermo, esponente della nuova generazione che ha saputo affermarsi in poco tempo. Infine le scuole come IED Torino, fucine di nuovi talenti che studiano i grandi per elaborare la propria idea del domani.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori