Siete qui:

  1. Home
  2. Pole Position
  3. Club 4x4
  4. Raduno 4x4 Alta Val Torre 2016

Raduno 4x4 Alta Val Torre 2016

| 11 agosto 2016 19:21

Raduno 4x4 Alta Val Torre 2016

L’Alta Val Torre, un territorio tra i più suggestivi ed incontaminati del Friuli Venezia Giulia, ha ospitato il 31 luglio a Lusevera la 6° edizione del raduno 4x4 che porta il nome della stessa vallata.

 

Come “location” di partenza è stata nuovamente confermata la Piana dei Ciclamini,Raduno 4x4 Alta Val Torre 2016 uno splendido territorio naturale ai piedi del parco delle Prealpi Giulie, nel territorio di Lusevera dove girovaga anche qualche orso, segno inequivocabile della tranquillità che si vive su questi monti. Quarantasei gli equipaggi partecipanti (in costante aumento) che hanno seguito un programma turistico con vari momenti di gastronomia locale. Il percorso fuoristrada, predisposto da Luca Mizza e disegnato su road-book dal G.F.I. Alpe Adria, è risultato fattibile da qualunque 4x4, SUV compresi, con la possibilità di alcune varianti più impegnative riservate a mezzi adeguati e piloti esperti; il tempo è stato clemente e la temuta pioggia, immancabile trattandosi della località più piovosa d’Italia, quasi non è si è vista permettendo così un regolare svolgersi del raduno e lasciando aperte le possibilità di effettuare le sempre gradite variantiRaduno 4x4 Alta Val Torre 2016 impegnative. La maggior parte dei partecipanti si è cimentata in questi percorsi avventurosi, non privi di tratti piuttosto impegnativi e resi ancor più insidiosi dal terreno viscido, tipico del sottobosco. Altri hanno preferito intraprendere i più tranquilli sterrati che portavano la carovana dei 4x4 per un ristoro presso la zona delle Grotte di Villanova. Nel primo pomeriggio, la ripartenza vedeva nuovamente l’alternarsi di percorsi più o meno facili fino a raggiungere la meta finale, con altro ristoro, a Campo di Bonis nel territorio del comune di Taipana (UD), un’oasi naturalistica con centro ippico, allevamento di vari animali e possibilità di escursioni a piedi lungo il sentiero che porta alle cascatelle del rio Boncic. Tra una portata e l’altra di carni grigliate, venivano fatte le premiazioni dei partecipanti provenienti da più lontano (VillaRaduno 4x4 Alta Val Torre 2016 da Como, Minelli da Bologna e gli austriaci Kroll da Salisburgo e Steiner da Wels) nonché di Linda Pavan, unica ragazza-pilota che si era cimentata in tutte le varianti impegnative. Un sorteggio elargiva vari premi culinari messi a disposizione dal panificio Graziutti di Pradielis e dall’azienda Zore di Taipana. Per la parte finale del raduno, venivano proposti vari itinerari, da quelli brevi per chi aveva necessità di rientro, a quello che interessava una lunga e piacevole nella guida, pista forestale. Data la soddisfazione generale, già si pensa all’edizione del 2017 quando i percorsi verranno ulteriormente allungati individuando altre piste forestali aperte al transito per i soli partecipanti del raduno e non è detto che il raduno aumenti di giorni interessando un intero week-end.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori