Siete qui:

  1. Home
  2. AttualitÓ
  3. Sport
  4. Silk Way: Loeb e Kolomy vincono la 1° tappa

Silk Way: Loeb e Kolomy vincono la 1░ tappa

Giorgio Rosato | 09 luglio 2017 10:39

Silk Way 2017: Loeb e Kolomy vincono la 1a tappa

Sébastien Loeb (Peugeot 3008 DKR Maxi n° 104) nella categoria auto e il pilota ceco Martin Kolomy (Tatra n° 311) in quella dei camion  sono i primi vincitori del Silk Way Rally 2017 nel corso della 1a tappa. 726 chilometri da Mosca a Tcheboksary, situato sulle rive del fiume Volga, con una prova speciale di 61 chilometri interamente su sterrato. Nella top ten della classifica figurano e tre Peugeot e due camion Tatra.


Auto: Loeb imposta il ritmo

Silk Way 2017: Loeb e Kolomy vincono 1a 1° tappaSébastien Loeb e Daniel Elena (Peugeot 3008 DKR Maxi n° 104) hanno fatto capire subito le loro intenzioni nel corso della prima prova speciale da 61 chilometri. Su una pista simile a quella del WRC, molto scivolosa, il nove volte campione del mondo ha guadagnato quasi un secondo a chilometro sul compagno di squadra Stéphane Peterhansel, giunto secondo a 29 secondi. Cyril Despres, aprendo il tracciato, ha assicurato che le Peugeot ottenessero  i tre primi posti, finendo a poco più di 2 minuti dietro Loeb. Accreditato esattamente nello stesso tempo (03:38) dietro il vincitore della prima tappa, le Mini John Cooper Works del saudita Yazeed Al Rajji e l'americano Byrce Menzies, che  hanno chiuso la gara rispettivamente al quarto e quinto posto.

 

Classe T2: Vince Di Lallo su Toyota Land Cruiser

Silk Way 2017: Loeb e Kolomy vincono 1a 1° tappaNella categoria T2, riservata ai veicoli di serie,a base di produzione, è stato l'australiano Adrian Di Lallo (Isuzu n° 135) che ha conquistato la  vittoria nella prima tappa. Il pilota australiano (Team Toyota Autobody) ha preceduto il giapponese Akira Miura (n° 33) e il francese Marco Piana (n° 151).

 

Camion: 1° e 2° posto per Tatra, discreto inizio per Kamaz

Silk Way 2017: Loeb e Kolomy vincono 1a 1° tappaNella categoria dei camion la sorpresa del giorno è venuta dai due truck Tatra dei piloti della repubblica ceca Martin Kolomy (Tatra Phoenix n° 311) e Ales Loprais (Tatra 815/2 n° 305), rispettivamente 1° e 2° in questa prima prova speciale. Chiaramente a proprio agio sulle piste scivolose della prima tappa rispetto ai concorrenti, i “piccoli” Tatra si piazzano davanti all'olandese Ton Van Genugten (Iveco) e al MAZ del belorusso Siarhei Viazovich. Gerard De Rooy e il suo nuovo Iveco hanno chiuso la gara nella top 5, con oltre 4 minuti di ritardo dietro a Kolomy. Notevolmente più arretrata la squadra Kamaz, che ha incassato un debutto sorprendentemente discreto su quella che potrebbe essere considerata come una warm up speciale. Il primo dei camion della “armada blu” è stato quello di Anton Shibalov (Kamaz 4326 n° 312) che questa ieri è arrivato in 8a posizione, con un ritardo di 4:18 dal vincitore.

 

Oggi la 2a tappa: “Grand Kazan Track”

Silk Way 2017: Loeb e Kolomy vincono la 1° tappaLa seconda tappa tra Tcheboksary e Ufa (785,63 km, di cui 157 km di prove speciali) porta i concorrenti su una pista che si presenta a volte stretta e a tratti tecnica. Altre sezioni sono più veloci, immerse nella vegetazione, per cui bisogna prestare molta attenzione a non tagliare gli angoli perché ci sono grosse buche nascoste nell'erba alta. L'individuazione della pista non sarà facile, proprio a causa dei continui cambiamenti di direzione imposti dalla vegetazione.

 

I Partner del Silk Way Rally

GAZPROM: partner principale del Rally

Sponsor fin dalla prima edizione del Silk Way Rally nel 2009, la società russa PJSC Gazprom è impegnata nell'evento come partner principale per un minimo di due anni.

TOYOTA: «veicoli ufficiali» dell'organizzazione

Grazie al loro esclusivo design e alle eccellenti doti di motricità, i veicoli all-terrain TOYOTA hanno dimostrato la loro straordinaria resistenza sulle strade russe, kazake e cinesi, sia durante le varie ricognizioni che nel corso del rally. TOYOTA, che simboleggia la tecnologia più avanzata, fornisce i veicoli ufficiali del Silk Way Rally dal 2016, accompagnando il rally sulle sue strade e sulle piste selvagge.

SIBUR
Come partner tecnico del Silk Way Rally, SIBUR ha stabilito un premio speciale “Per la stabilità e la capacità di guidare veicoli in una situazione estrema”.

GAZPROM NEFT: partner ufficiale carburanti

Gazprom sarà in grado di rifornire i veicoli del Silk Way Rally lungo il percorso con il nuovo combustibile diesel Diesel Opti.

Diesel Opti riduce il consumo di carburante complessivo e ottimizza le prestazioni, consentendo ai piloti del Silk Way Rally di godere del pieno potenziale dei loro motori e di concentrarsi sulla guida in condizioni estreme.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori