Siete qui:

  1. Home
  2. Crossover
  3. Test Drive: SsangYong Korando D2.0T AWD

Test Drive: SsangYong Korando D2.0T AWD

Stefano Signori | 09 maggio 2014 19:34

Test Drive: SsangYong Korando D2.0T AWD

 

Dopo aver riportato in auge nel 2010 un nome storico per la SsangYong, il KorandoTest Drive: SsangYong Korando D2.0T AWD moderno crossover che ha ripreso la denominazione di un celebre fuoristrada presentato nel lontano 1974 e rimasto in listino fino agli anni ’90, torna a far parlare di sé con un vistoso restyling, mirato a migliorarne soprattutto l’estetica ed il comfort di bordo.  Così partendo dall’apprezzato design di Giugiaro, il Korando di ultima generazione è stato sottoposto ad  un’opera di ringiovanimento che fosse in grado di trasmettere, oltre ai valori del Marchio, una maggiore sensazione di dinamicità e solidità.  Il risultato ottenuto è sicuramente riuscito ed appare ben evidente nel frontale che, oltre a presentare una griglia a rete più sottile di colore nero, dispone anche di una presa d’aria più ampia che si integra meglio nel fascione paraurti.  Inoltre hanno fatto la loro comparsa fari di nuova concezione con proiettori incorniciati in un profilo di colore nero alluminio e le ormai immancabili luci diurne a LED, indispensabili per aumentareTest Drive: SsangYong Korando D2.0T AWD  funzionalità e sicurezza.  In coda le modifiche estetiche si concentrano su dettagli di stile, quali i gruppi ottici, che ora sfoggiano anch’essi luci di posizione a LED.  Un ulteriore tocco di esclusività riguarda i nuovi cerchi in lega che, nella versione da 18” presentano una finitura diamantata davvero accattivante.  Di pari passo con l’estetica, anche gli interni del nuovo Korando sono stati profondamente rivisitati allo scopo di creare un ambiente ancora più pratico per il guidatore e confortevole per i passeggeri.  Il risultato in questo caso è riuscito solo in parte, visto che la nuova plancia realizzata con materiali morbidi al tatto e con inserti in wengè di colore naturale opaco è certamente più elegante e funzionale, ma alcuni dettagli di finitura ed assemblaggio non sono ancora all’altezza dei modelli Premium con i quali il Korando intende confrontarsi.  Degni di nota sono di contro alcune dotazioni esclusive, come i pratici sedili posteriori reclinabili fino a 17,5 gradi, la bella strumentazione Super Vision  ed i sedili anteriori ventilati.  Al top di gamma, la versione 2.0 e-XDi Premium AWD utilizzata per la nostra prova, si affida ad un brillante turbodiesel ad iniezione diretta common rail da 175 cavalli, che abbinato ad un cambio automatico a 6 marce, permette al Korando di raggiungere una velocità massima di  186 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in 10,8 secondi.  Il tutto con un consumo medio (dichiarato dalla Casa) di 7,5 litri/100km ed emissioni di CO2 che in media fanno registrare un valore di 199 gr/km.  Proposta ad un prezzo di 28.990, l’esclusiva versione 2.0 e-XDi Premium AWD oltre che su un ricco allestimento può contare, come tutti gli altri modelli della gamma Korando, anche sulla garanzia di 5 anni o 100.000 chilometri, che rappresenta un notevole vantaggio per gli acquirenti del rinnovato crossover coreano.

 

TRAZIONE 4X4

Test Drive: SsangYong Korando D2.0T AWDCome il precedente modello, anche il nuovo Korando si affida ad un efficace sistema di trazione integrale permanente “on demand”, che trasferisce automaticamente la coppia motrice all’asse posteriore, nel momento in cui le ruote anteriori iniziano a slittare. Il sistema si attiva anche in caso di pendenze ripide, così da facilitare le ripartenze da fermo e garantire la massima sicurezza.  Combinato con l’ESP e l’ABS, per assicurare un’eccellente motricità anche sui fondi a scarsa aderenza, il sistema AWD dispone inoltre della modalità “Lock Mode” che inseribile manualmente mediante l’apposito tasto posto in lancia, distribuisce la potenza in un rapporto 50:50 tra avantreno e retrotreno, disinserendosi automaticamente non appena si superano i 40 km/h.

 

VERSIONI & PREZZI

Test Drive: SsangYong Korando D2.0T AWDDisponibile in 7 versioni (4 a trazione anteriore 2WD e 3 a trazione integrale AWD), negli allestimenti Value, Plus e Premium, il nuovo Korando è offerto con tre motorizzazioni: a benzina di 2.0 litri da 150 cavalli anche con  alimentazione Bi-fuel e a gasolio sempre di 2.0 litri con potenze di 149 e 175 cavalli.  Per tutti i modelli il cambio è a 6 marce manuale e solo la versione diesel più potente è equipaggiata di serie con una trasmissione automatica a 6 rapporti. 

 

Questi sono i prezzi su strada:

KORANDO 2.0 VALUE 2WD - € 19.990Test Drive: SsangYong Korando D2.0T AWD

KORANDO 2.0 PLUS 2WD GPL - € 21.990

KORANDO 2.0 PLUS AWD GPL - €  23.990

KORANDO 2.0 e-XDi VALUE 2WD - € 20.990

KORANDO 2.0 e-XDi PLUS 2WD - € 21.990

KORANDO 2.0 e-XDi PLUS AWD - € 23.990

KORANDO 2.0 e-XDi PREMIUM AWD - € 28.990


 

EQUIPAGGIAMENTO ACCESSORISTICO

Test Drive: SsangYong Korando D2.0T AWDDi serie: airbag frontali, laterali ed a tendina, ABS con EBD, climatizzatore automatico,  impianto stereo con CD e MP3,  volante multifunzione, fendinebbia, assistenza in partenza HSA, specchietti regolabili e riscaldabili elettricamente,  computer di bordo, cerchi in lega da 18 pollici, cruise control, interni in pelle, controllo della stabilità ESP e della trazione FTCS, sedili riscaldati, sensori di parcheggio, vetri posteriori oscurati,  barre portatutto sul tetto.

Optional: navigatore satellitare (1.460 euro), vernice metallizzata (655 euro).

 

ON ROAD

Test Drive: SsangYong Korando D2.0T AWDCrossover dalla spiccata vocazione multiuso, il nuovo SsangYong Korando si propone come un valido interprete delle attuali tendenze di mobilità, volte sempre più a privilegiare la versatilità ed il comfort.  Perfettamente a suo agio nel traffico cittadino, l’eclettico 4x4 coreano si esprime infatti con eguale efficacia anche sui percorsi extraurbani ed all’occorrenza non disdegna impegni più gravosi, su terreni accidentati ed a scarsa aderenza.  Ben piantato a terra sui grossi cerchi da 18”, il Korando di ultima generazione evidenzia in ogni circostanza un’elevata tenuta di strada che, unita alle ottime doti di motricità garantite sull’asciutto come sul bagnato dal valido sistema di trazione AWD, favoriscono una conduzione facile e sicura anche nelle situazioni più impegnative.  Pur con un baricentro piuttosto alto, le reazioni sono sempre composte e facilmente gestibili, grazie anche alla taratura piuttosto rigidaTest Drive: SsangYong Korando D2.0T AWD delle sospensioni, che minimizza il rollio e favorisce sui tracciati più tortuosi un handling dal sapore quasi sportivo.  Ad incrementare, e non di poco, il piacere di guida, gioca un ruolo determinante anche il brillante quattro cilindri a gasolio e-XDi di 2.0 litri da 175 cavalli ad iniezione diretta common rail che, grazie al turbocompressore a geometria variabile VGT, evidenzia una notevole fluidità nell’erogazione della potenza ed una rimarchevole prontezza nel salire di giri.  Abbinato ad un cambio automatico a 6 rapporti, questo moderno propulsore raggiunge già a 2.000 giri la coppia massima di 360 Nm e la mantiene fino ai 3.000 giri, così da garantire una conduzione piuttosto dinamica su qualsiasi percorso.  Un pò sottotono è invece lo sterzo, servoassistito elettronicamente, che penalizza almeno in parte la guida sportiva risultando poco preciso e tutt’altro che reattivo nei rapidi cambi di direzione.

 

OFF-ROAD

Test Drive: SsangYong Korando D2.0T AWDIl nuovo Korando prosegue sulla strada del suo predecessore e perfettamente in linea con i trend oggi di moda, sacrifica parte delle straordinarie doti off-road da sempre patrimonio del marchio SsangYong, per favorire un migliore comportamento stradale ed un comfort di bordo decisamente più elevato.  A dispetto di questo inevitabile processo evolutivo, il dinamico crossover coreano mantiene comunque fede alle nobili origini e, pur con tutti i vincoli derivanti da un’impostazione spiccatamente stradale, dimostra all’occorrenza di poter affrontare in tutta sicurezza e con notevole efficacia anche i percorsi off-road più impegnativi.  A fare la differenza con la maggior parte dei crossover rivali, non è solo il valido sistema di trazione integrale permanente AWD, con tanto di modalità “Lock Mode” per distribuire nelle situazioni più critiche la coppia motrice al 50% sui due assi, ma risultano determinanti anche gli sbalzi decisamente favorevoli e la brillantezza del 2.0 e-XfDi da 175 cavalli che, grazie alla sua notevole elasticità, assicura lo spunto necessario per superare si slancio gli ostacoli più ostici.

 

LA TECNICA IN SINTESI

Telaio: monoscocca, 5 porte, 5 postiTest Drive: SsangYong Korando D2.0T AWD

Motore: anteriore trasversale,  4 cilindri in linea, ciclo Diesel

Cilindrata: 1.998 cc

Potenza max: 129 KW (175 CV) a 4.000 giri

Coppia max: 360 Nm a 2.000 giri

Distribuzione: bialbero, 16 valvole

Alimentazione: forzata con turbocompressore, iniezione diretta common rail

Dimensioni: lunghezza 4.410 mm, larghezza 1.830, altezza 1.710, passo 2.650, carreggiate 1.573/1.558Test Drive: SsangYong Korando D2.0T AWD

Peso a vuoto: 1.692 kg

Capacità serbatoio: 57 litri

Sospensioni anteriori: indipendenti, tipo MacPherson

Sospensioni posteriori: indipendenti, tipo multilink

Pneumatici: 225/55 R 18

Freni: anteriori a disco autoventilanti, posteriori a disco, ABS, EBD

Cambio: automatico a 6 marce

Sterzo: a cremagliera con servocomando

Angolo di attacco: 22°

Angolo di dosso: 18°

Angolo di uscita: 28°

Altezza minima da terra: 180 mm

Pendenza massima superabile: 48°

Capacità di guado: 300 mm

Diametro di sterzata: 10,8 mTest Drive: SsangYong Korando D2.0T AWD

Velocità massima: 186 km/h

Accelerazione da 0 a 100 km/h: 10,8 sec.

Emissioni medie di CO2: 199 gr/km

Consumi

Percorso urbano: 9,6 litri/100 km

Percorso extraurbano: 6,3 litri/100 km

Percorso misto: 7,5 litri/100 km

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori