Siete qui:

  1. Home
  2. 4x4 stradali
  3. Nuova Audi A3 Model Year 2020

Nuova Audi A3 Model Year 2020

| 09 febbraio 2020 18:27

Nuova Audi A3 Model Year 2020

Trazione integrale quattro: efficienza e performance grazie alla ripartizione totalmente variabile della coppia - Sterzo progressivo: comfort in manovra e stabilità in velocità grazie alla servoassistenza e demoltiplicazione adattive - Ammortizzatori regolabili: tre setting e assetto ribassato di 10 mm rispetto allo standard.

Nel 1996, il debutto di Audi A3 ha coinciso con la nascita della classe compatta premium. In occasione del Salone dell’Automobile di Ginevra 2020, la Casa dei quattro anelli svela la quarta generazione della propria best seller. I motori performanti, abbinati agli innovativi sistemi d’assistenza e alla disponibilità di tre varianti d’assetto, garantiscono nuova efficienza e comfort.Nuova Audi A3 Model Year 2020
Dove un tempo i vulcani hanno dato vita a un arcipelago nel quale, ancora oggi, la terra non cessa di ribollire, Audi sfoggia uno degli elementi più puri del proprio DNA: la trazione quattro. Attraverso i massicci montuosi di São Miguel, palcoscenico dello spettacolare Rally delle Azzorre, debutta su strada la quarta generazione di Audi A3. La trazione integrale, da sempre al centro dell’offerta della compatta di Ingolstadt, ha nella frizione elettroidraulica a lamelle il proprio “cuore”. Frizione che viene gestita da un software dedicato e porta in dote stabilità e grip a fronte della massima efficienza. Complici l’assetto adattivo e lo sterzo progressivo, nuova Audi A3 può contare su di un elevato dinamismo e un immediato feeling al volante.

Frizione multidisco a lamelle
La frizione a lamelle è posizionata in corrispondenza della parte terminale dell’albero di trasmissione, a monte del differenziale posteriore. Una collocazione che favorisce il bilanciamento dei pesi tra avantreno e retrotreno. All’interno è presente un pacchetto di dischi in bagno d’olio. Qualora sia necessario l’intervento della trazione integrale, i dischi vengono sottoposti (mediante l’azione di una pompa elettroidraulica) a una pressione che, generando una frizione, mette in comunicazione l’albero di trasmissione principale con l’albero secondario collegato al differenziale posteriore.
La Casa dei quattro anelli ha sviluppato la gestione elettronica della ripartizione della coppia tra gli assali in modo specifico per nuova Audi A3 e l’ha integrata nel controllo della dinamica di marcia Audi drive select. Il sistema rileva il comportamento della vettura e lo stile di guida, adeguando in tempo reale la distribuzione della spinta (totalmente variabile) tra avantreno e retrotreno. In condizioni ordinarie, la trazione si concentra sulle ruote anteriori. In fase di partenza o in presenza di fondi a ridotta aderenza, la frizione interviene in una frazione di secondo: la pompa elettrica a pistoni sviluppa sino a 44 bar di pressione idraulica sul pacchetto dischi. La coppia trasferita al retrotreno risulta così proporzionale alla pressione esercitata sui dischi frizione, sino a un massimo del 100%. La ripartizione della spinta avviene anche in inserimento di curva, adottando uno stile di guida marcatamente sportivo.

ESC con tre livelli d’intervento
Al controllo elettronico della trazione e della stabilità (ESC) si accompagna la gestione selettiva della coppia sulle singole ruote. Un’intelligente funzione software che frena in misura minima le ruote interne alla traiettoria, prima ancora che queste perdano aderenza, consentendo al differenziale di trasferire la spinta alle ruote con il grip migliore.
Quanto all’ESC, sono disponibili tre livelli d’intervento: standard, a vantaggio della massima sicurezza, Sport, che permette limitate perdite d’aderenza in fase di sovrasterzo, e Off, per sfruttare appieno il comportamento dinamico di nuova Audi A3.

Servosterzo progressivo
Nuova Audi A3 può essere dotata dello sterzo progressivo a demoltiplicazione e servoassistenza variabili. In manovra e nelle svolte più strette, il rapporto di trasmissione si riduce e la reattività al volante è massima, a vantaggio del comfort e dell’agilità in inserimento. Da fine corsa a fine corsa sono sufficienti 2,5 rotazioni del volante.
La servoassistenza segue la medesima logica: è elevata alle basse andature, si riduce progressivamente con l’aumentare della velocità. In autostrada e forzando il ritmo, il conducente percepisce una piacevole sensazione di stabilità al volante.
Il servosterzo progressivo è caratterizzato da un azionamento elettromeccanico che eroga coppia solo quando effettivamente necessario e lavora in simbiosi con differenti sistemi di ausilio alla guida quali l’adaptive cruise assist, l’assistente agli ostacoli (collision avoid assist) e l’assistente al parcheggio.

Sospensioni adattive
Nuova Audi A3 Sportback può contare su di un setting delle sospensioni in grado di coniugare comfort e precisione di guida. A tal proposito, le sospensioni adattive a controllo elettronico, che portano in dote un ribassamento dell’assetto di 10 millimetri, sono caratterizzate da tre livelli di smorzamento. Una serie di sensori rileva i movimenti in verticale della carrozzeria. La centralina dedicata elabora gli input in pochi millesimi di secondo e regola la taratura degli ammortizzatori considerando anche le condizioni del fondo stradale, lo stile di guida e il programma selezionato mediante il sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select. Un comportamento reso possibile dalle valvole elettroidrauliche che agiscono sullo scorrimento dell’olio negli steli, portando in dote un assetto più o meno rigido.
Tramite l’Audi drive select (gestibile mediante il pulsante collocato a fianco del selettore del cambio) il conducente può armonizzare al programma di guida selezionato (sono disponibili le opzioni comfort, auto, dynamic, efficiency e individual) l’erogazione del motore, la taratura del cambio S tronic e dello sterzo nonché la ripartizione della coppia da parte della trazione integrale quattro e il setting degli ammortizzatori adattivi. Questi ultimi regolabili in base agli step comfort, auto e dynamic. Il programma dynamic, nello specifico, riduce al minimo il rollio e il beccheggio. L’Audi drive select influisce, infine, anche sulla climatizzazione automatica, l’ESC, i proiettori a LED Audi Matrix, i pretensionatori e l’adaptive cruise control.