Siete qui:

  1. Home
  2. Fuoristrada
  3. Nuova Mercedes Classe G MY 2018

Nuova Mercedes Classe G MY 2018

| 09 maggio 2018 01:00

Nuova Mercedes Classe G MY 2018

Dopo l’anteprima mondiale al Salone di Detroit e il debutto europeo al Salone di Ginevra, la Nuova Mercedes-Benz Classe G si presenta in splendida forma alla stampa internazionale – Completamente rinnovata da una ricca serie di innovazioni tecnologiche, la Nuova Classe G si reinterpreta completamente alla vigilia del 40° anniversario di produzione - Rimanendo comunque fedele alla tradizione, senza stravolgere le sue tradizionali linee e le caratteristiche essenziali.

 

Si è conclusa la settimana scorsa la lunga sessione di lancio dellaNuova Mercedes Classe G MY 2018 Nuova Classe G che la Mercedes-Benz ha organizzato nel Sud della Francia per presentare ai giornalisti di tutto il mondo l’ultima generazione del 4x4 divenuto un’autentica icona del fuoristrada. Un’icona che ancora oggi, a quasi quarant’anni dall’arrivo sul mercato (1979) si reinterpreta con una serie di innovazioni tecnologiche che, senza stravolgere le sue tradizionali linee e le caratteristiche essenziali, convince sempre (su strada e in fuoristrada) per il rendimento, i sistemi di assistenza alla guida moderni, le qualità di marcia straordinarie e la sicurezza. Il nuovo assetto, i programmi di marcia DYNAMIC SELECT, la «modalità G» e i tre bloccaggi dei differenziali al 100% aumentano sia il comfort di marcia sia l'agilità, su qualsiasi fondo stradale.

La Nuova Classe G alza l'asticella in tutti gli ambiti più importanti”,  ha dichiarato Ola Källenius, membro del Consiglio Direttivo di Daimler AG, responsabile della Divisione Ricerca del Gruppo eNuova Mercedes Classe G MY 2018 Responsabile Sviluppo di Mercedes-Benz Cars, “dalla performance in strada a quelle in fuoristrada, dal comfort alla telematica. La nostra serie più longeva è pronta ad aggiungere una nuova pagina alla sua storia di successo. In poche parole, la nuova “G” è sempre una “G”, ma migliore”.

Il lavoro di sviluppo per nuova Classe G è stato molto impegnativo per tutto il team. “Perfezionare tecnologicamente un'icona come Classe G ha rappresentato una sfida e un'opportunità. Abbiamo messo sul banco di prova ogni singolo pezzo e ogni singola vite”, ha sottolineato Gunnar Güthenke, direttore della Divisione Fuoristrada di Mercedes-Benz, “e una delle nostre priorità era aumentare la rigidità della carrozzeria e migliorare il collegamento tra organi meccanici del telaio e catena cinematica con il telaio a longheroni e traverse”.Nuova Mercedes Classe G MY 2018

Il prezzo di base di Classe G, il cui lancio è previsto per giugno, è di 107.040,50 euro (prezzo in Germania, IVA inclusa), attestandosi sullo stesso livello della versione precedente. Sono molti i nuovi equipaggiamenti disponibili: fari a LED, sistemi di assistenza alla guida, interni pregiati con sedili in pelle e il nuovo assetto. Per i palati più raffinati sono disponibili optional esclusivi come gli interni Exclusive Plus con rivestimenti interni delle porte in pelle.

 

Classe G, reinterpretazione in chiave moderna

Nuova Mercedes Classe G MY 2018 Classe G, il fuoristrada di lusso di Mercedes-Benz, è da tempo considerata un'icona di design. Dal 1979 i suoi esterni sono rimasti pressoché invariati. Ora come allora, elementi iconici assolvono funzioni ben precise e conferiscono anche a Nuova Classe G il suo aspetto unico. Il design di Classe G, ulteriormente perfezionato, segue la filosofia della limpida sensualità, pur rimanendo fedele al carattere della capostipite. La nuova generazione riprende anche le cerniere esterne delle porte e il cofano motore “appoggiato” sulla carrozzeria. Questo fuoristrada iconico, che negli anni è stato migliorato tecnicamente, ma che a livello estetico non ha pressoché subito alcuna modifica, con l'ultimo restyling compie un salto in una nuova era, sia dal punto di vista tecnico, sia dal punto di vista formale. Con 53 millimetri in più di lunghezza e 64 millimetri in più di larghezza, Nuova Classe G dimostra ancor più autorevolezza sia su strada, sia in fuoristrada. Nuova Classe G sembra, ora più che mai, una vera e propria scultura. Esteticamente tutte le superfici hanno un tratto deciso e sicuro e una qualità ancora migliore; le giunzioni sono più sottili e precise e i passaggi più armoniosi. Inoltre, passaruota e paraurti sono stati maggiormente integrati nella carrozzeria, conferendo al design degli esterni maggiore compattezza.

 

Gli interni: degni di un'autentica icona

Nuova Mercedes Classe G MY 2018 Mentre l'aspetto iconico degli esterni è rimasto praticamente inalterato, gli interni di Classe G sono stati fondamentalmente ridisegnati e rinnovati: come un'immagine speculare degli esterni, reinterpretano i geni di un'auto ormai assurta a mito. Con il suo carattere da fuoristrada e l'equipaggiamento molto lussuoso, Classe G concilia da sempre i due estremi in una sintesi perfetta. La ricercatezza dei materiali è subito evidente al primo sguardo e al primo tocco. Ogni dettaglio è stato realizzato con la massima scrupolosità artigianale.

Gli interni di Classe G riprendono molti elementi di design degli esterni. La forma dei fari rotondi, ad esempio, viene ripresa dalle bocchette di ventilazione laterali, mentre la forma iconica degli indicatori di direzione viene ripresa dagli altoparlanti. Tipici di Classe G sono la maniglia di sostegno sulla planciaNuova Mercedes Classe G MY 2018 davanti al passeggero anteriore e gli interruttori cromati dei tre bloccaggi dei differenziali: ulteriormente migliorati, vengono mantenuti come elementi di stile distintivi.

La plancia portastrumenti molto ordinata e completamente riprogettata comprende, di serie, gli intramontabili strumenti analogici circolari. Gli amanti degli strumenti rotondi classici non rimarranno quindi delusi da Nuova Classe G. Come nella Nuova Classe E e nella Nuova Classe S, a richiesta la strumentazione comprende un grande display con strumenti virtuali nel campo visivo diretto del guidatore e un display centrale sopra la consolle centrale. Sotto un unico vetro di copertura, i due display da 12,3 pollici confluiscono poi esteticamente uno nell'altro dando vita alla plancia con display widescreen. IlNuova Mercedes Classe G MY 2018 guidatore può scegliere uno stile di visualizzazione («Classico», «Sportivo» e «Moderno») oppure configurare a piacere le informazioni e le viste che preferisce.

Grazie agli impulsi aptici e all'ulteriore conferma attraverso gli altoparlanti, il guidatore può utilizzare il touchpad con controller della consolle centrale senza distogliere lo sguardo dalla strada. Completano la serie di comandi i tasti diretti davanti al controller, che sono associati alle funzioni usate più di frequente, e il gruppo di comandi (a richiesta) per i sistemi di assistenza sopra la manopola delle luci. Il guidatore gode di un'ottima visuale a 360°, in quanto la posizione di seduta è molto vicina al vetro.

 

Fuoristrada: la leggenda supera se stessa

Nuova Mercedes Classe G MY 2018 La finalità principale dello sviluppo consisteva nel ridefinire la qualità delle proprietà di guida sia su strada, sia in fuoristrada. L'obiettivo è stato raggiunto: in fuoristrada Nuova Classe G è ancora più efficiente e su strada è ancora più agile, dinamica e confortevole rispetto al modello precedente. Classe G rimane quindi fedele a se stessa, grazie anche al telaio a longheroni e traverse di serie, ai tre bloccaggi dei differenziali al 100% e al rapporto fuoristrada LOW RANGE. Il nuovo telaio, nato dalla collaborazione tra Mercedes-Benz G GmbH e Mercedes-AMG GmbH, presenta sospensioni a ruote indipendenti con asse anteriore a doppi bracci trasversali e asse posteriore rigido. Gli ingegneri hanno dovuto lottare per guadagnare ogni singolo millimetro, perché l'idoneità al fuoristrada si misura anche dalla massima altezza libera dalNuova Mercedes Classe G MY 2018 suolo. La maggiore altezza degli assi fornisce un contributo determinante e, per raggiungere gli obiettivi di robustezza, rende necessaria una barra duomi nel vano motore. I componenti dell'asse anteriore a doppi bracci trasversali sono fissati direttamente al telaio a longheroni e traverse senza telaio integrale. Gli attacchi al telaio del braccio trasversale inferiore a Z sono posizionati molto in alto e il più distante possibile. Questa disposizione garantisce una buona guidabilità in fuoristrada. La nuova struttura robusta dell'asse anteriore, modificata appositamente per Classe G, permette di mantenere il livello di performance e le capacità fuoristradistiche del modello precedente, a volte addirittura superandole. Così attrezzata, con un'altezza libera dal suolo di 270 millimetri (misurata rispetto al differenziale al ponte anteriore), ClasseNuova Mercedes Classe G MY 2018 G permette di affrontare qualsiasi percorso in fuoristrada divertendosi e in totale sicurezza, grazie anche a una serie di parametri incrementati rispetto alla precedente versione:

- capacità di salita fino al 100% su fondi adeguati

- altezza libera dal suolo tra gli assi di 24,1 cm (+6 mm) - massima profondità di guado di 70 cm per passaggi in acqua e fango (+10 cm)

- stabilità di marcia con pendenze di 35° (+7°) - angolo di scarpata posteriore: 30°, anteriore: 31° (+1°) - angolo di rampa: 26° (+1°)

 

«Comfort», «Sport», «Individual», «Eco»: programmi à la carte

Nuova Mercedes Classe G MY 2018 DYNAMIC SELECT è ora disponibile per Classe G con diversi programmi di marcia. Basta premere un pulsante per cambiare in pochi secondi le caratteristiche distintive della vettura: a seconda delle preferenze personali, il sistema modifica la curva di motore, cambio, assetto, sterzo, climatizzazione e sistemi di assistenza. I programmi di marcia «Comfort», «Sport», «Eco» e «Individual» possono essere selezionati comodamente tramite il tasto del DYNAMIC SELECT. La modalità «ECO», ad esempio, permette di contenere maggiormente i consumi. In modalità «Sport», invece, cambiano i punti di commutazione del cambio automatico, la reazione del motore ai comandi dell'acceleratore, i parametri dello sterzo elettrico e i parametri della farfalla dei gas di scarico. Il programma «Individual» permette di configurare a piacimento le proprie impostazioni di marcia preferite.

Il DYNAMIC SELECT offre molte possibilità soprattutto in abbinamento al nuovo assetto con sistema di sospensioni attive. In modalità «Sport» e «Comfort», con l'interruttore DYNAMIC SELECT il guidatore può modificare anche le caratteristiche di smorzamento.

Semplificando, Classe G riconosce di volta in volta le condizioni della strada e imposta la curva di ammortizzazione adatta, ad esempio irrigidendo le sospensioni in fuoristrada. In modalità «Sport», invece, Classe G reagisce con maggiore agilità.

 

La nuova «modalità G» apre nuove strade

Nuova Mercedes Classe G MY 2018 Uno dei responsabili delle migliori qualità fuoristradistiche è la nuova «modalità G». Indipendentemente dal programma di marcia selezionato, Classe G passa in «modalità G» non appena si attiva uno dei tre bloccaggi dei differenziali o viene inserito il rapporto fuoristrada LOW RANGE. Questa modalità Offroad modifica le caratteristiche di smorzamento dell'assetto, dello sterzo e dell'acceleratore, previene cambi marcia superflui e assicura, così, il massimo controllo e un'eccellente idoneità alla guida fuoristrada. In modo molto discreto si accende nella strumentazione una piccola «G». Le grandi irregolarità del fondo stradale vengono superate agevolmente, il guidatore può effettuare manovre precise al centimetro anche sulle pendenze più accentuate e avere dallo sterzo un chiaro feedback sulle capacità di trazione.

 

On road: agile, confortevole, autorevole

Nuova Mercedes Classe G MY 2018 Alla Nuova Classe G si richiedevano non solo solidità e superiorità in fuoristrada, ma anche maggiore dinamica di marcia e comfort su strada. Grazie alla nuova configurazione dell'asse anteriore sono migliorate anche le prestazioni su strada. Su strade asfaltate la “G” è agile e confortevole e dà al guidatore una migliore percezione al volante. Rimane più stabilmente in traiettoria e su strade non asfaltate è disinvolta e agile. Con l'aiuto di un prototipo digitale gli addetti allo sviluppo hanno simulato la durata utile di singoli componenti e sistemi chiusi per scoprire in quali punti poter utilizzare materie prime più leggere. La “dieta” ha dato i suoi frutti: Classe G pesa ora circa 170 chili in meno. La ricetta: un nuovo mix di materiali che comprende acciai resistenti, acciai alto-resistenziali, acciai ultra-altoresistenziali eNuova Mercedes Classe G MY 2018 alluminio, oltre a processi di produzione perfezionati nello stabilimento austriaco Magna Steyr. La carrozzeria rigida è formata da diverse qualità di acciaio, mentre parafanghi, cofano motore e porte sono in alluminio.

Per poter mantenere le tipiche cerniere e le maniglie delle porte di Classe G, gli addetti allo sviluppo hanno dovuto modificarle e adattarle alla nuova struttura in alluminio. I montanti anteriori e centrali sono in acciaio resistente per via della loro funzione portante. Una massa inferiore non corrisponde assolutamente a minore stabilità, anzi: la resistenza alla torsione di telaio, carrozzeria e supporto di collegamento della sovrastruttura è aumentata del 55% circa, passando da 6.537 a 10.162 Nm/grado. Oltre a comportare miglioramenti in termini di dinamica interna e comfort, il risultato è anche una maggiore silenziosità, che si manifesta anche con un livello di vibrazioni nell'abitacolo nettamente inferiore.

 

Potenza ed efficienza

In Nuova G 500 (consumo di carburante combinato: 12,1-11,5 l/100 km; emissioni di CO2 combinate: 276-263 gr/km) assicura una propulsione efficace un potente V8 a benzina da 4,0 litri. Il nuovo biturbo eroga 422 CV e una coppia massima di 610 Nm in una gamma di regimi tra 2.000 e 4.750 giri/min.


Nuovo cambio automatico

Nuova Mercedes Classe G MY 2018 Il cambio automatico 9G-TRONIC con convertitore di coppia è stato calibrato appositamente per far fronte alle esigenze di questa icona tra i fuoristrada. I progettisti AMG hanno potuto accorciare i tempi di innesto e di reazione del cambio a 9 marce grazie all'applicazione software dedicata. La grande spaziatura tra i rapporti del cambio permette non solo di viaggiare in modo più confortevole e silenzioso ai bassi regimi, ma anche di contribuire a ridurre il consumo di carburante.


Sterzo diretto o indiretto a seconda delle necessità

Nuova Mercedes Classe G MY 2018 Di serie Classe G ha uno sterzo a cremagliera elettromeccanico, uno dei presupposti per poter adottare, ad esempio, il sistema di assistenza al parcheggio. Lo sterzo elettromeccanico, inoltre, consuma meno energia rispetto a un sistema idraulico. A seconda del programma di marcia scelto viene adottata una delle tre curve caratteristiche dello sterzo: «Comfort», «Sport» e «Offroad». La percezione allo sterzo è confortevole o sportiva su strada, e la risposta è fedele e più precisa su fondi non asfaltati e impegnativi, sempre in combinazione con una sufficiente servoassistenza. Lo sterzo risulta quindi più diretto o indiretto a seconda delle situazioni.

 

Intervista a Ian Hadley James (Marketing G-Class)

Ian Hadley James - Marketing G-Class Nel corso della presentazione alla stampa internazionale della nuova G-Class, conclusa la settimana scorsa a Carcassonne, sono intervenuti diversi esponenti del management di Mercedes-Benz, tra cui Ian Hadley James (Marketing G-Class) che ci ha rilasciato alcune dichiarazioni.

 

L’anno prossimo ricorre l’importante anniversario dei primi 40 anni di produzione della Classe G. Nell’ambito della sua diffusione sui mercati internazionali, quali sono i principali mercati extraeuropei?

La G-Class rappresenta oggi uno dei modelli Mercedes-Benz più diffusi in tutto il mondo e, oltre all’Europa, può vantare una significativa presenza negli Stati Uniti, in Cina, in Russia e in Medio Oriente. Negli ultimi anni, inoltre, anche il Giappone si sta rivelando un mercato molto forte per la Classe G.

Uno dei meriti dei progettisti che hanno disegnato quest’ultima generazione della Classe G è stato senz’altro quello di non aver stravolto troppo il design degli esordi, rimanendo sostanzialmente fedele alle sue linee originali…

Assolutamente si. Il design per noi è la cosa più importante. E’ un’icona, come è un’icona la Classe G, e ci sono alcune caratteristiche che rappresentano degli elementi distintivi che andavano mantenuti anche sul modello di ultima generazione. Soprattutto perché li consideriamo molto speciali. 

A quali elementi si riferisce?

A diversi elementi, a cominciare dalla tipiche cerniere alle maniglie pronunciate delle porte, al “clack”, il  rumore caratteristico prodotto dalla chiusura, alla robusta modanatura di protezione esterna e alla ruota di scorta in bella mostra sulla porta posteriore a battente. Ma anche alla linea spigolosa che, assieme agli altri dettagli originali, conferiscono al fuoristrada il suo aspetto particolare.

Per mantenere questi dettagli sono stati necessari interventi particolari?

Certamente, per poter mantenere le tipiche cerniere e le maniglie delle porte della Nuova Classe G ad esempio, gli addetti allo sviluppo hanno dovuto modificarle e adattarle alla nuova struttura in alluminio.

Nuova Mercedes Classe G MY 2018

 

Anche gli indicatori di direzione anteriori sono stati rivoluzionati, pur mantenendo un look assai simile a quello originale…

E’ vero, gli indicatori di direzione anteriori sono molto speciali, soprattutto in considerazione del fatto che non è molto semplice mantenere un design come quello delle frecce della Classe G. Dopo il 2019 infatti entreranno in vigore delle nuove direttive di legge, soprattutto per quanto riguarda la protezione dei pedoni in caso di incidente.

E questo ha comportato una nuova progettazione delle frecce?

Si perché ci siamo dovuti impegnare molto in termini di progettazione per garantire di poter mantenere questi elementi “speciali”, e fedeli il più possibile al design originale, pur rispettando quelle che saranno le nuove direttive di legge.

Anche se la linea è rimasta praticamente invariata, quali sono le principali modifiche apportate?

Nel caso di una collisione con un pedone ad esempio, queste frecce  spariscono e si inseriscono nella struttura del veicolo. In pratica vanno giù e si “sommergono” fino a scomparire. Questo rivela una attenzione estrema nei particolari, elemento molto importante per noi. Ma ciò che è importante non è il fatto che un’innovazione sia solo formale, ma che ci sia anche un funzione dietro. Soprattutto quando, come in questo caso, tale innovazione è rivolta alla sicurezza dei pedoni.Nuova Mercedes Classe G MY 2018

Tornando al 40° anniversario del prossimo anno, dopo il viaggio intorno al mondo della mitica Classe G “Otto” di Gunther Holtorf, ci può anticipare se c’è qualcosa in cantiere per celebrare i primi 40 anni della Classe G?

I viaggi-avventura e le spedizioni in angoli remoti del globo hanno visto spesso protagonista negli ultimi anni la Classe G, e sicuramente ce ne saranno molti altri, ma al momento non posso anticipare nulla riguardo a progetti futuri in tal senso. Non escludo tuttavia che qualche iniziativa del genere, dedicata a questo importante traguardo del nostro fuoristrada, possa vedere la luce.




Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori