Siete qui:

  1. Home
  2. Avventura
  3. Viaggi in 4x4
  4. Ford F150 King Ranch: On&Off-Road nel Mojave

Ford F150 King Ranch: On&Off-Road nel Mojave

Giusy Concina | 07 marzo 2022 12:04

Ford F150 King Ranch: On&Off-Road nel Mojave

Un itinerario davvero mozzafiato, attraverso le località più suggestive di cinque  Stati americani tra deserto e paesaggi caldi e coinvolgenti, a bordo del re dei pick-up: il Ford F150 King Ranch, a suo agio sia su strada che lungo i percorsi off-road del deserto del Mojave.

 

Il viaggio ha inizio da Los Angeles dove all’aeroporto abbiamo trovato il nostro veicolo ad attenderci nel parcheggio. Partiti alla volta di Palm Springs, guidiamo fino alle Montagne Rocciose per scendere quindi lungo una splendida vallata dove sorge un ricco  parco eolico che stagliano verso il cielo le loro immense eliche. Ed è tra questi moderni mulini a vento che poniamo le ruote del nostro F150 sulle piste per la prima volta.Ford F150 King Ranch: On&Off-Road nel Mojave

Queste “foreste eoliche” sono inoltre controllate anche dal punto di vista turistico e si possono visitare regolamente con dei tour guidati oppure autonomamente. Eccoci quindi a percorrere la caratteristica Main Street, ovvero il Palm Canyon Drive, che pullula di negozi eleganti, botteghe vintage, bar, ristoranti e locali di intrattenimento. Tappa d’obbligo ovviamente a Palm Spring è un omaggio alla statua gigante di Marylin Monroe che svetta in centro città proprio di fronte al P.S. Art Museum, rievocando il periodo roseo degli Anni Cinquanta, quando la star viveva in città.

Palm Springs offre inoltre un’ampia e assortita scelta gastronomica, che spazia dalla cucina locale a quella etnica con una disponibilità praticamente illimitata di ristoranti.

Continuando verso Est, in Arizona, la prossima tappa ci porta a Yuma dove ci immergiamo nella classica atmosfera West (evocata dal celebre film Quel treno per Yuma con Russell Crowe). Oggi Yuma è una moderna città di circa 90 mila abitanti ricca di attrattive turistiche che consentono di scoprire le storie del selvaggio West, offrendo una sorta di viaggio a ritroso nel tempo.   Tra queste visitiamo la storica prigione e il parco adiacente, con l’annesso Museo aperto dalle 9 del mattino. Questa prigione fu costruita nel 1875 e rimase attiva sino al 1909, contornata dal fiume Giala a dal fiume Colorado che impedivano  qualsiasi via di fuga. Oggi si possono visitare le celle, la biblioteca e una delle torrette di controllo interamente in legno.

Yuma è inoltre un importante crocevia nel transito tra la California e l’Est del Paese e, grazie alle aree desertiche a ridosso del confine con il Messico, regale emozioni indimenticabili anche ai viaggiatori più consumati.

Dopo aver attraversato deserti pietrosi e aree sabbiose, superati con disinvoltura e nel massimo comfort dal nostro F150 King Ranch, raggiungiamo Lancaster, capolinea d’arrivo del nostro itinerario; dopo aver attraversato California, Nevada, New Mexico, Arizona e Texas, è quasi come giungere a casa.

Lancaster e Palmdale sono un’oasi nella California del traffico e della confusione. La tranquillità che si respira in questa splendida città è incredibile. Posizionata ai piedi del deserto del Mojave è sede di molte compagnie del mondo dell’aviazione. A Lancaster ci sono anche gli studi dove venne girato il film con Tom Hanks The Terminal; ma soprattutto ci sono i joshua tree. Questi magnifici alberi crescono molto lentamente in mezzo alla sabbia e solo con secoli di sole e caldo riescono ad avere un’altezza da poter fornire un po’ di ombra. Il paesaggio del Joshua Tree National Park è davvero unico; qui le albe ed i tramonti regalano paesaggi indescrivibili ed ovviamente guidare su queste piste un mezzo estremamente performante come il Ford F150 King Ranch è un’esperienza davvero unica.

Dopo una meritata pausa di relax ci dirigiamo alla volta del Red Rock Canyon, dove scopriamo itinerari off-road particolarmente interessanti. Paesaggi incredibili che si inerpicano sulle montagne rosso ramate che sfumano progressivamente verso tonalità più brulle e scure, completamente diverse rispetto all’area meridionale in cui sorgono i joshua tree.

Tra un bivio l’altro, dopo diverse miglia ci ritroviamo a ridosso di una cittadina molto particolare: Mojave City, dove sorge lo “spazioporto”; infatti qui sono atterrate e continuano la loro opera molte navicelle spaziali. C’è un museo che purtroppo nel corso del nostro viaggio è chiuso al pubblico, ma già percorrendo le vie della cittadina si respira questa attività, sia per i nomi delle vie, sia per il personale che indossa capi con i loghi delle diverse compagnie che lavorano in questo settore.

Da qui raggiungiamo le splendide rive di Marina del Rey, molto piacevoli da percorrere e visitare. Infatti il nostro “Effy” è facilmente manovrabile, e parcheggiare non è un problema grazie ai sensori che aiutano notevolmente le manovre mediante l’ausilio di telecamere posizionate nei punti strategici.

Per quanto riguarda i numeri, abbiamo percorso 5.020 miglia (8.032 km), ricche di sorprese, sia per la bellezza dei paesaggi, sia per la guida di questo veicolo: il Re dei Pick-up. Ed anche i consumi sono stati straordinari, infatti il consumo medio si è attestato sulle 17,9 miglia per gallone, cioè 7,8 km /lt; considerando il costo del carburante negli USA varia da 55 a 90 centesimi di euro al litro a seconda dello Stato, possiamo ritenerci decisamente soddisfatti.