Siete qui:

  1. Home
  2. Storia del 4x4
  3. Autostory 4x4
  4. Laverda X4 Multipurpose Vehicle (1985)

Laverda X4 Multipurpose Vehicle (1985)

| 07 gennaio 2015 09:49

Laverda X4 Multipurpose Vehicle (1985)

 

L'utilizzo di veicoli fuoristrada leggeri allestiti per soddisfare le esigenzeLaverda X4 Multipurpose Vehicle (1985) delle più svariate attività lavorative ha sempre rappresentato, anche sul mercato italiano, un settore ricco di proposte e soluzioni innovative.  Tra queste, una delle più apprezzate nella produzione risalente alla metà degli anni '80 è il Laverda X4, un fuoristrada costruito dalla Moto Laverda (la stessa delle famose maximoto), l'azienda vicentina che per alcuni anni ha prodotto un mezzo estremamente versatile utilizzato anche nel corso di numerosi viaggi-avventura (come il famoso camper "Mission 4x4", realizzato da Alberto Schieppati).  Il Laverda X4 era particolarmente compatto nelle dimensioni (lunghezza 4,4 mt, larghezza 1,85 mt, altezza 2,24 mt) e dal peso contenuto (1.980 kg), con una capacità di guado di 750 mm e dotato di angoli particolarmente efficaci per l'utilizzo in fuoristrada (attacco 40°, dosso 135°, uscita 45°) abbinatiLaverda X4 Multipurpose Vehicle (1985) ad una considerevole altezza minima da terra (variabile tra i 250 e i 300 mm in funzione delle condizioni di carico (1.520 kg di portata utile).  Equipaggiato con un motore diesel a quattro cilindri (Sofim 8140) di 2.5 lt, sviluppava una potenza di 72 CV e una coppia massima di 147 Nm, abbinato ad un cambio manuale a 5 rapporti con trazione integrale e marce ridotte, entrambe inseribili con il veicolo in movimento.  Ad esaltare la motricità in condizioni di utilizzo in fuoristrada particolarmente gravose contribuiva inoltre la presenza di tre differenziali (anteriore, posteriore e centrale), tutti muniti di dispositivo per il bloccaggio totale.  La cabina, a due posti, era ancorata elasticamente al robusto telaio a longheroni longitudinali in acciaio (con la zona anteriore ad assorbimento d'urti), e l'intero abitacolo era insonorizzato e rivestito di materiale isolante; per il comfort in condizioni climatiche particolarmente rigide era previsto un riscaldatore con radiatore ed elettroventilatore a due velocità.  Per l'impiego nelle diverse attività lavorative il Laverda X4 era predisposto perLaverda X4 Multipurpose Vehicle (1985) l'applicazione di quattro prese di forza: una meccanica posteriore (potenza prelevabile fino a 72 CV), due idrauliche (anteriore e posteriore) con possibilità di montare pompe con portata da 4 a 80 litri al minuto e una idraulica dal motore.  Tra gli optional, oltre ad un ampio catalogo di accessori personalizzati, erano disponibili ulteriori prese di forza, servosterzo, blocchi differenziali anteriori e posteriori, pneumatici maggiorati, ganci di traino omologati anteriore e posteriore, verricello, aria condizionata, riscaldamento posteriore supplementare. presa elettrica posteriore, contagiri elettronico e contaore.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori