Siete qui:

  1. Home
  2. AttualitÓ
  3. Sport
  4. Silk Way Rally 2017: Pronti al via

Silk Way Rally 2017: Pronti al via

Giorgio Rosato | 05 luglio 2017 19:21

Silk Way Rally 2017: Pronti al via

Sta per scattare il semaforo verde alla settima edizione del Silk Way Rally che prenderà il via il 7 luglio dalla Piazza Rossa di Mosca – Alla vigilia della partenza, due giorni di controllo nello stadio Olimpico di Loujniki nel cuore di Mosca.

 

Mercoledì 5 e giovedì 6 luglio tutte le squadre iscritte alla gara  si sono riuniteSilk Way Rally 2017: Pronti al via allo stadio Olimpico di Loujniki nel cuore di Mosca. E mentre i concorrenti e le loro squadre di assistenza sono impegnati nei tradizionali controlli amministrativi (licenze di gara, documenti per veicoli, patenti di guida ecc.), le auto e i camion sono sottoposti a una serie di prove e controlli per garantire che siano conformi alle normative FIA ​​Cross Country Rallies, analogamente ai mezzi utilizzati dagli organizzatori.

Dalle registrazioni mediche dei piloti alle dotazioni di sicurezza dei veicoli, questi controlli sono ormai routine per chi può vantare diverse partecipazioni al Silk Way Rally, ma per i nuovi arrivati ​​possono rappresentare alcuni momenti di stress. Per tutti comunque è una parte essenziale del processo di preparazione prima di affrontare i 10.000 chilometri che li porteranno da Mosca a Xi'An.

 

La sicurezza prima di tutto

Silk Way Rally 2017: Pronti al viaUna dei fondamentali fattori di sicurezza utilizzati nel rally raid è il dispositivo Iritrack, che equipaggia ogni veicolo iscritto alla corsa. Questo sistema di posizionamento satellitare non solo permette di monitorare in tempo reale ogni auto e ogni camion, ma consente anche di avvisare gli organizzatori in caso di eventuali incidenti. Il dispositivo riesce inoltre a fornire istantaneamente informazioni anche nel caso in cui un veicolo subisca un impatto superiore ai 10G, o se l’urto è avvenuto su un lato del veicolo. A bordo dei mezzi i piloti possono comunicare tramite un interfono presente in cabina, mentre schiacciando un pulsante rosso i concorrenti possono informare gli organizzatori nel caso di un'emergenza medica, oltre ad un pulsante verde che comunica con gli organizzatori nel caso la loro auto (o il loro camion) abbia avuto unSilk Way Rally 2017: Pronti al via problema meccanico. I veicoli che seguono la manifestazione (non partecipanti alla gara)  come quelli dei team 4x4, i camion di assistenza e le macchine della stampa, seguono un percorso asfaltato (parallelo quello di gara) utilizzando il sistema Tripy. Si tratta in pratica di un road-book elettronico che consente a questi equipaggi di seguire agevolmente il proprio itinerario in condizioni di massima sicurezza. Il sistema Tripy, collegato a un dispositivo GPS, non solo indica la rotta ma segnala anche i limiti di velocità, evidenziando la velocità effettiva dei veicoli in maniera tale che gli organizzatori possano garantire che rispettino il codice stradale di ciascun Paese attraversato, oltre a sanzionarli in caso di infrazioni. Al termine della due giorni di verifiche allo stadio olimpico di Loujniki, ci sarà la partenza dalla Piazza Rossa (tra la Cattedrale di San Basilio e il Cremlino) con un programma spettacolare che si preannuncia indimenticabile sia per i concorrenti che per il pubblico.

 

Stadio Olimpico di Loujniki: Il Bolshoi dello sport

Silk Way Rally 2017: Pronti al viaLo stadio Olimpico di Loujniki che ospiterà i controlli tecnici e amministrativi del Silk Way Rally 2017 è considerato un edificio simbolo in Russia. La struttura, costruita 60 anni fa, sarà lo scenario dei match di apertura e chiusura della Coppa del Mondo di calcio tra meno di un anno, oltre ad essere stato teatro di innumerevoli record, leggende ed emozioni. I russi lo considerano giustamente come il loro Bolshoi dello sport per i numerosi eventi che ha ospitato. Oltre ai Giochi Olimpici del 1980, il Loujniki ha visto disputare le finali della Coppa UEFA e della Lega UEFA di Champions, così come i Campionati del Mondo di Hockey su ghiaccio e il Campionato del Mondo di Atletica. Oltre agli eventi sportivi, lo stadio Loujniki è stato anche il palcoscenico di numerosi eventi culturali. E’ qui infatti che si sono tenuti i primi concerti rock (sconosciuti nell'Unione Sovietica), come quelli degli Scorpions, di Bon Jovi, di Ozzy Osborne, dei Rolling Stones e di Michael Jackson. Completamente rinnovato, è ora in grado di ospitare oltre 81.000 spettatori,  e nei suoi 60 di storia ha accolto finora più di 360 milioni di visitatori. Parlando di numeri infine, lo stadio Loujniki ha registrato 60 record mondiali ed oltre 100.000 eventi sportivi, con oltre 50.000 gol segnati solo negli incontri di hockey su ghiaccio.

 

I Partner del Silk Way Rally

Silk Way Rally 2017: Pronti al viaGAZPROM: partner principale del Rally

Sponsor fin dalla prima edizione del Silk Way Rally nel 2009, la società russa PJSC Gazprom è impegnata nell'evento come partner principale per un minimo di due anni.

TOYOTA: «veicoli ufficiali» dell'organizzazione

Grazie al loro esclusivo design e alle eccellenti doti di motricità, i veicoli all-terrain TOYOTA hanno dimostrato la loro straordinaria resistenza sulle strade russe, kazake e cinesi, sia durante le varie ricognizioni che nel corso del rally. TOYOTA, che simboleggia la tecnologia più avanzata, fornisce i veicoli ufficiali del Silk Way Rally dal 2016, accompagnando il rally sulle sue strade e sulle piste selvagge.

 

Silk Way Rally 2017: Programma

Silk Way Rally 2017: Pronti al via5 e 6 luglio 2017: Controlli amministrativi e verifiche tecniche a Mosca;

7 luglio 2017: Partenza dalla Piazza Rossa di Mosca;

Dal 8 al 22 luglio 2017: 14 tappe e 1 giorno di riposo;

16 luglio 2017 Giorno di riposo a Urumqi;

22 luglio 2017 Arrivo e premiazioni a Xi'an.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori