Siete qui:

  1. Home
  2. Fuoristrada
  3. Mercedes Classe G 63 AMG 6x6

Mercedes Classe G 63 AMG 6x6

| 05 aprile 2013 14:28

Mercedes  G  63  AMG  6x6

Innovativa  trazione  6x6  con  asse  centrale  e  trasmissione  passante  -  Altezza  libera  dal suolo  e  profondità  di  guado  elevate  grazie  agli  assi  a  portale  -  Cinque  bloccaggi  del  differenziale  al  100%   -   Trazione  eccellente  grazie  al  motore  AMG  Power  V8  biturbo  da  5,5  litri  -  Tempi  di  innesto  ridotti  grazie  al  cambio  AMG  SpeedShift  Plus  7G-Tronic.

 

Avvistato tra le sabbie del deserto nei dintorni di DubaiMercedes  G  63  AMG  6x6 uno straordinario fuoristrada Mercedes a sei ruote motrici. Già guardando i dati di riferimento si può notare come per questo veicolo, allestito sulla base della Classe G 63 AMG 6x6, l’avventura off-road inizia dove gli altri mezzi si fermano (ad eccezione dei cingolati). È inutile cercare nei fuoristrada tradizionali sei ruote motrici, marce ridotte nel ripartitore di coppia, assi a portale e cinque differenziali bloccabili durante la marcia. Da questo deriva un’incredibile dinamica di marcia in tutte le condizioni topografiche. La show car affronta anche le dune più alte con facilità. Le piste nella sabbia non fanno più paura grazie alla incrollabile stabilità della traiettoria. Il veicolo domina i terreni rocciosi con agilità estrema  ed è in gradoMercedes  G  63  AMG  6x6 di superare senza problemi guadi profondi. E chi sperimenta le prestazioni on-road rimarrà colpito dall’incredibile accelerazione di questo pick-up del peso di 3,85 tonnellate. Nonostante la trazione unica nel suo genere, la show car non è una novità nel vero senso della parola. A 34 anni dall’inizio della produzione di Classe G, G 63 AMG 6x6 mutua tutta una serie di elementi tipicamente “G”. Prendiamo ad esempio la catena cinematica: il motore V8 AMG, il cambio automatico AMG SPEEDSHIFT PLUS 7G-TRONIC, la catena cinematica anteriore mutuata da G 63 AMG (mentre il ripartitore di coppia con riduzione è stato combinato con una doppia catena cinematica posteriore derivante dalla versione 6x6) dimostrano un elevato livello di affidabilità.

 

Highlight  tecnico  in  primo  piano:  gli  assi  a  portale

Mercedes  G  63  AMG  6x6Gli innovativi assi a portale, adatti a molteplici scopi, completano il portfolio off-road di Mercedes-Benz e rappresentano l’elemento tecnico principe della show car. A differenza degli assi rigidi tradizionali, in questo caso le ruote non si trovano all’altezza del centro dell’asse, ma sono notevolmente più in basso grazie alla presenza del cambio a portale. Così, su G 63 AMG 6x6 l’altezza libera dal suolo aumenta passando a 460 mm (Classe G di serie: 210 mm) e la profondità di guado, o meglio la profondità di immersione, tocca i 1.000 mm (di serie: 600 mm). Questo tipo di struttura ha però altri vantaggi che rendono inutili dispendiosi adattamenti. Grazie alla posizione invariata degli assi rigidi rispetto allo chassis, i punti di articolazione delle sospensioni, il collegamento dello sterzo e la posizione degli alberi cardaniciMercedes  G  63  AMG  6x6 rimangono identici. Inoltre, la riduzione nei cambi a portale compensa la notevole circonferenza di rotolamento degli pneumatici da 37 pollici, mentre i rapporti, il comando del tachimetro e la sensoristica dell’ABS restano anch’essi invariati. Questa riduzione agli ingranaggi delle ruote ha un altro effetto, e cioè che la coppia viene prima regolata sulla ruota riducendo così le sollecitazioni meccaniche sull’intera catena cinematica (in particolare sugli alberi di presa diretta).

 

Trasmissione  passante:  il  differenziale  centrale

Mercedes  G  63  AMG  6x6Una sofisticata soluzione tecnica assicura la trasmissione passante necessaria per la trazione 6x6 grazie al differenziale del primo asse posteriore rispetto al corrispondente posteriore. Le dimensioni sono estremamente compatte e superano di poco quelle di una scatola del differenziale tradizionale. Un albero supplementare con bloccaggio integrato posizionato lateralmente al di sopra del differenziale trasmette la coppia all’asse posteriore. La deportanza necessaria per il differenziale del primo asse posteriore è garantita da una catena.

 

Una  logica  precisa  per  il  funzionamento  dei  cinque  bloccaggi

Mercedes  G  63  AMG  6x6Se i cinque bloccaggi meccanici del differenziale al 100% potessero essere selezionati singolarmente, chi guida correrebbe il rischio di confondersi. Gli ingegneri hanno quindi sviluppato una logica speciale che garantisce la migliore trazione possibile in ogni situazione. L’intero sistema è controllato elettricamente mediante i tre interruttori con i simboli del bloccaggio presenti nella consolle centrale che si ritrovano anche su tutti i modelli G. Le spie gialle e rosse segnalano il bloccaggio preselezionato o inserito:

Fase 1: i due bloccaggi longitudinali nel ripartitore di coppia e nella trasmissione passante tramite il differenziale centrale sono attivi.

Fase 2: vengono attivati anche i bloccaggi trasversali nei due differenziali posteriori.

Fase 3: con il bloccaggio del differenziale anteriore sono ora attivi tutti e cinque i bloccaggi del differenziale.

Tutte le fasi di bloccaggio possono essere selezionate indipendentemente dalla riduzione nel ripartitore di coppia.  È chiaro che, con un passo di ben 4,20 m, G 63 AMG 6x6 non è nata per essere un campione nelle curve. Tuttavia, per assicurare un’agilità convincente con una dinamica corrispondente sull’asse verticale del veicolo, gli ingegneri hanno modificato la ripartizione della coppia. In questo modo, la coppia viene distribuita secondo il rapporto 30:40:30 tra  l’asse anteriore ed i due posteriori.

 

Il  motore  V8  biturbo  Mercedes-AMG

Mercedes  G  63  AMG  6x6Una buona parte delle prestazioni superiori di G 63 AMG 6x6 deriva dal motore V8 AMG e dal cambio automatico AMG SPEEDSHIFT PLUS 7G-TRONIC. Il motore AMG Power V8 biturbo da 5,5 litri sviluppa 544 CV di potenza massima e 760 Nm di coppia. Il propulsore, noto agli addetti ai lavori con il nome di M 157, colpisce per le sue caratteristiche tecnologiche. La combinazione di sovralimentazione biturbo, iniezione diretta di benzina e combustione a getto guidato consente un migliore utilizzo del carburante grazie al maggior rendimento termodinamico riducendo così le emissioni allo scarico. Gli iniettori piezoelettrici, veloci e precisi, iniettano il carburante nelle camere di combustione, garantendo una distribuzione particolarmente precisa sull’aria presente in camera di combustione. Una pompa elettrica a bassaMercedes  G  63  AMG  6x6 pressione convoglia il carburante a una pressione di 6 bar dal serbatoio a una pompa ad alta pressione nel vano motore. La pressione del carburante nel rail ad alta pressione viene regolata tra 100 e 200 bar in modo variabile ed a seconda delle necessità, garantendo così una risposta agile in tutte le condizioni di marcia. Altre caratteristiche dell’innovativo otto cilindri di Affalterbach sono il basamento realizzato completamente in alluminio, la tecnica a quattro valvole con regolazione dell’albero a camme, l’intercooler aria-acqua e la gestione dell’alternatore. Guardando l’impianto di scarico sportivo AMG si può notare come il modello sia incredibile anche dal punto di vista dell’acustica: due doppi terminali di scarico posizionati davanti alle ruote posteriori su entrambi i lati della vettura garantiscono forti emozioni dando libero sfogo al sound tipico dell’otto cilindri AMG. 

 

Innesti  rapidi  con  il  cambio  AMG  SpeedShift  Plus  7G-Tronic

Mercedes  G  63  AMG  6x6Il cambio automatico AMG SpeedShift Plus 7G-Tronic è dotato di tre programmi di marcia, della funzione di doppietta automatica e, per ridurre la coppia trasmessa, di un albero cardanico. La modalità “Controlled Efficiency” (C) rappresenta il cuore delle strategie di regolazione di motore e trazione per uno stile di guida quanto più economico possibile. Nei programmi di marcia Sport (S) e Manuale (M), la combinazione motore-cambio è notevolmente più agile. Un sostanziale contributo è fornito dal richiamo breve e preciso dell’accensione e dell’iniezione nel passaggio alla marcia superiore a pieno carico per tempi di cambio marcia più brevi. Inoltre, nel programma “M”, G 63 AMG 6x6 mantiene la marcia selezionata dal guidatore nei limiti di regime, un’impostazione utile in particolare in caso di salite ripide.Mercedes  G  63  AMG  6x6 Tra i componenti più efficienti del cambio automatico AMG SpeedShift Plus 7G-Tronic rientrano il nuovo convertitore di coppia Fuel-Economy con pendolo centrifugo, i cuscinetti ad attrito ridotto e la gestione del calore dell’olio per il cambio.  I veicoli studiati per l’uso in aree remote necessitano di una grande riserva di carburante. Per questo al serbatoio di serie con una capacità di carico di 96 litri è stato aggiunto un serbatoio supplementare da 63 litri. La capacità raggiunge così in tutto 159 litri.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori