Siete qui:

  1. Home
  2. Fuoristrada
  3. Test Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD Polar

Test Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD Polar

Stefano Signori | 04 giugno 2014 19:51

Test Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD Polar

Sempre fedele all'impostazione stilistica inaugurata nel 1941 dalla celebre antenata Willys, la Wrangler sembra non risentire più di tanto degli anni che avanzano e con la nuova versione Polar dimostra di potere reggere benissimo la sfida anche con le più lussuose, ma certamente meno versatili sport-utility dell'ultima generazione.

 

In attesa di un modello completamente nuovo, che secondo le indiscrezioniTest Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD Polar non dovrebbe vedere la luce prima del 2017, la Wrangler considerata la Jeep per antonomasia, continua a mietere lusinghieri successi di vendita, grazie anche alle numerose versioni speciali, che periodicamente vanno a rimpolparne il listino. L’ultima in fatto di tempo è la Polar, una Limited Edition che disponibile da inizio anno nelle classiche configurazioni a tre porte e Limited a cinque porte, si distingue per l’esclusivo allestimento ispirato al clima rigido ed alle condizioni estreme che caratterizzano le regioni antartiche.  Non a caso infatti, il badge distintivo “Polar” posto lateralmente accanto ai parafanghi anteriori, sfoggia le coordinate 78° S e 106° E, che corrispondono alla località di Vostok, in cui stata rilevata  la temperatura più bassa al mondo, pari a –89,2° C.  Ispirata al freddo, ma perfettamente a suo agio anche in condizioni climatiche decisamente più gradevoli, la Polar è realizzata sulla base della versione Sahara più costosa, di cuiTest Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD Polar riprende non solo il propulsore 2.8 CRD comune a tutta la gamma, ma anche il cambio automatico a 5 marce.  Sempre fedele ad un’impostazione stilistica che, inaugurata nel 1941 dalla celebre antenata Willys, è ancora oggi attuale e la Wrangler sembra non risentire più di tanto degli anni che avanzano e con la nuova versione Polar dimostra di potere reggere benissimo la sfida anche con le più lussuose, ma certamente meno efficaci (sui percorsi off-road) sport-utility dell'ultima generazione.  Esternamente a rendere davvero unica la Polar è non solo la classica griglia a sette feritoie con inediti inerti in colore nero lucido, ma anche il cofano motore rialzato ed i bellissimi cerchi in lega leggera da 18 pollici anch’essi caratterizzati dalla colorazione nera, come lo sportellino del carburante firmato Mopar. Lo stesso live motive si ritrova nell’abitacolo, molto elegante e ben rifinito, che siTest Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD Polar distingue soprattutto per i sedili in pelle di colore nero con impunture Pearl White e logo Polar posto sulla parte alta degli schienali.  Le stesse cuciture di colore bianco impreziosiscono inoltre i braccioli ed il rivestimento della consolle centrale. Completano l’allestimento interno, il quadro strumenti con cornici di colore Ceramic White lucido, sfondo blu e logo Polar ed i tappetini in gomma Mopar con motivo a rilievo che riproduce l’impronta dei pneumatici.  Proposta nelle due tonalità Billet Silver Metallic e Bright White, la versione speciale Polar si affida al collaudato 2.8 turbodiesel ad iniezione diretta common rail da 200 cavalli, che abbinato ad un cambio automatico a 5 rapporti permette alla 4x4 americana di raggiungere i 172 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in 10,6 secondi.  Grazie anche al dispositivo Stop&Start, i consumi si attestano in media a 8,1 litri/100 km e le emissioni medie di CO2 a 213 gr/km.

 

TRAZIONE 4X4

Test Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD PolarIn grado di offrire la massima motricità anche sui percorsi off road più impegnativi, la Jeep Wrangler Polar si affida al COMMAND-TRAC di seconda generazione, un avanzato sistema di trazione integrale a due velocità, con inserimento in marcia “SHIFT-ON-THE-FLY”.  Caratterizzato da un rapporto di riduzione pari a 2,71:1 che permette di superare senza problemi anche gli ostacoli più impegnativi a bassa velocità, il COMMND-TRAC dispone di tre modalità di funzionamento: 2WD in cui la coppia è inviata al 100% all’asse posteriore, 4WD High per ripartire la coppia motrice nel rapporto 50/50 sui due assi e 4WD Low che prevede l’inserimento delle marce ridotte, indispensabili sui terreni più accidentati ed a scarsa aderenza.  Molto utile nei passaggi più impervi si rivela anche il differenziale posteriore a slittamento limitato Track-Lok, che indirizza automaticamente la coppia motrice alla ruota con la maggiore trazione.

 

VERSIONI & PREZZI

Test Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD PolarCon il debutto della Polar, la gamma della Jeep Wrangler a 3 porte propone ben in 7 versioni, tutte equipaggiate con il potente turbodiesel 2.8 CRD da 200 cavalli.  La trasmissione, a seconda dei modelli può essere manuale a 6 marce o automatica a 5 rapporti.

Questi sono i prezzi su strada:

WRANGLER 2.8 CRD SPORT - € 35.200

WRANGLER 2.8 CDR SPORT aut. - € 36.400

WRANGLER 2.8 CRD SAHARA - € 38.800

WRANGLER 2.8 CRD SAHARA aut. - € 40.000

WRANGLER 2.8 CRD RUBICON - € 38.800

WRANGLER 2.8 CRD RUBICON AUT. - € 40.000

WRANGLER 2.8 CRD POLAR aut. - € 43.900

 

EQUIPAGGIAMENTO ACCESSORISTICO

Test Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD PolarDi serie: airbag frontali e laterali, ABS con EBD, climatizzatore automatico, impianto audio con CD e DVD, ingresso AUX, schermo touchscreen da 6,5”, specchietti regolabili e riscaldabili elettricamente, fendinebbia, volante in pelle con comandi integrati, controllo elettronico della stabilità ESP, sensore fari, HDC (Hill Descent Control), cambio automatico a 5 marce, sedili in pelle, sistema Stop &Start, cruise control, navigatore satellitare, cerchi in lega da 18”, vetri posteriori oscurati, roll-bar.

Optional: vernice metallizzata (860 euro). 


ON ROAD

Test Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD PolarFuoristrada di vecchio stampo, la Wrangler 2.8 CRD Polar pur con un allestimento all’ultima moda, riprende lo stile classico e inossidabile del modello Jeep da sempre più rappresentativo della casa americana, che come vuole la tradizione offre il meglio del suo repertorio nell’off-road estremo, più che sulle strade perfettamente levigate. La rigidità delle sospensioni, il baricentro decisamente elevato e la gommatura tassellata, costituiscono infatti un ostacolo non da poco, per garantire una guida precisa e confortevole nell’utilizzo quotidiano, quando ci si deve districare nel caotico traffico cittadino o affrontare lunghi trasferimenti extraurbani.  A peggiorare la situazione, giocano un ruolo determinante anche la lentezza dello sterzo, tipica delle vere fuoristrada e gli spazi di frenata, nettamente superiori a quelli delle moderne sport-utility.  Ben consapevole dei “limiti” che condizionano la guida su strada, il conducenteTest Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD Polar della Wrangler più cool del momento, può comunque apprezzare i tanti pregi di questa versione che, a cominciare dal potente turbodiesel 2.8 CRD da 200 cavalli, ha tutto ciò che serve per soddisfare anche i palati più esigenti.  La notevole grinta del generoso quattro cilindri a gasolio, è esaltata infatti su questa versione dalla presenza di un cambio automatico a 5 marce di ultima generazione che, grazie anche all’utilissima funzione sequenziale, frutta al meglio la rimarchevole elasticità di questo propulsore.  Con 460 Nm di coppia massima disponibili a soli 1.600 giri, si può infatti viaggiare anche a bassa velocità con i rapporti più alti, favorendo una guida più rilassata e poco penalizzante sul piano dei consumi.  Caratterizzata da un’ottima tenuta di strada, la Wrangler 2.8 CRD Polar, risulta facilmente gestibile anche sul bagnato, grazie alla presenza della trazione integrale e dei più moderni dispositivi elettronici, quali il controllo della stabilità ESP e quello antiribaltamento ERM, utilissimi per evitare che un banale errore di guida si trasformi in un danno irreparabile.         

 

OFF-ROAD

Test Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD PolarDa sempre il marchio Jeep rappresenta la quintessenza nel mondo dell’off-road ed in particolare il modello Wrangler, è ancora oggi riconosciuto come uno dei migliori interpreti di questo universo.  Perfettamente in linea con la tradizione, l’esclusiva versione Polar non si discosta da questo conclamato cliché risultando estremamente efficace su qualsiasi percorso fuoristrada, anche il più impegnativo ed estremo.  Pur con i dovuti aggiornamenti del caso, la ricetta di questo successo (come di tutte le Wrangler attuali) si basa su elementi oggi più che mai vincenti che, partendo dal robustissimo telaio a longheroni e traverse, comprendono gli assali rigidi anteriori e posteriori, la ragguardevole altezza da terra, la presenza di pneumatici specifici per l’utilizzo off-road e, dulcis in fundo, l’apporto insostituibile del sofisticato sistema di trazione COOMND-TRAC di seconda generazione, ancora più efficiente ed affidabile.Test Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD Polar  In grado di superare senza problemi ostacoli all’apparenza insormontabili, la Wrangler Polar si avvantaggia anche del differenziale posteriore autobloccante Trac-Lok che, nelle situazioni di scarsa, aderenza invia automaticamente la coppia motrice alla ruota con più trazione.  La notevole spinta garantita dal generoso turbodiesel 2.8 CRD da 200 cavalli, abbinta alla sua spiccata elasticità, supporta inoltre in maniera efficace la guida off-road mettendo a disposizione del conducente una rilevante coppia motrice fin dai regimi più bassi.   

 

LA TECNICA IN SINTESI

Test Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD PolarTelaio: a longheroni e traverse, 3 porte, 4 posti

Motore: anteriore longitudinale,  4 cilindri in linea, ciclo Diesel

Cilindrata: 2.776 cc

Potenza max: 147 KW (200 CV) a 3.600 giri

Coppia max: 460 Nm a 1.600 giri

Distribuzione: DOHC, 16 valvole

Alimentazione: forzata con turbocompressore, intercooler, iniezione diretta common rail

Dimensioni: lunghezza 4.223 mm, larghezza 1.873, altezza 1.840, passo 2.424, carreggiate 1.572/1.572Test Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD Polar

Peso a vuoto: 2.008  kg

Serbatoio: 66 litri

Sospensioni anteriori: assale rigido DANA 30

Sospensioni posteriori: assale rigido DANA 44

Pneumatici: 255/70 R18

Freni: anteriori a disco autoventilanti, posteriori a disco,  ABS, EBD

Cambio: automatico a 5 marce

Sterzo: a circolazione di sfere servoassistitoTest Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD Polar

Angolo di attacco: 38°

Angolo di dosso: 26°

Angolo di uscita: 31°

Altezza minima da terra: 256 mm

Capacità di guado: 480 mm

Diametro di svolta: 10,3 m

Velocità massima: 172 km/h

Accelerazione da 0 a 100 km/h: 10,6 sec.

Emissioni medie di CO2: 213 gr/kmTest Drive: Jeep Wrangler 2.8 CRD Polar

Consumi

Percorso urbano: 9,7 litri/100 km

Percorso extraurbano: 7,1 litri/100 km

Percorso misto: 8,1 litri/100 km

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori