Siete qui:

  1. Home
  2. Pick-up
  3. Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD

Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD

Testo di Stefano Signori - Foto di José Citro | 02 aprile 2019 11:14

 Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD Premium

Tornata prepotentemente alla ribalta nelle ultime settimane in seguito alla visita in Italia del presidente Xi Jinping, e alle polemiche suscitate dal piano commerciale della "Via della Seta", la Cina rappresenta oggi una delle realtà economiche più ampie e complesse a livello mondiale. E tra le aziende automobistiche nazionali una delle più note nel nostro Paese è la Great Wall, famosa per la sua produzione di 4x4 tra cui spicca il pick-up Steed la cui nuova versione (6) è disponibile sul mercato da circa due anni.

Le stringenti norme in materia di sicurezza ed emissioni in vigore nella UE Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD Premium    e la forte domanda interna che in pratica assorbe quasi interamente la produzione, ha finora limitato l’espansione nel vecchio continente delle aziende automobilistiche cinesi che, a differenza di altre tipologie di manifattura (telefonia, elettrodomestici, tessile), non hanno finora espresso tutto il loro enorme potenziale. Tra i pochi brand in controtendenza, c’è la Great Wall, la cui presenza, ormai più che decennale, sul mercato europeo ed italiano, si è palesata con due grandi protagonisti: il SUV Hover ed il pick-up Steed. Comune denominatore di entrambi i modelli, è l’elevata robustezza ed un listino davvero concorrenziale, inferiore a quello della maggior parte dei più agguerriti rivali orientali. Inizialmente il prezzo contenuto di questi 4x4 aveva come risvolto della medaglia, una qualità piuttosto carente che si evedenziava soprattutto nelle finiture e nei rivestimenti interni. Oggi le cose sono un pò cambiate, come dimostra efficacemente l’ultima Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD Premium    generazione dello Steed che, introdotto nel nostro Paese nel 2017 ha compiuto un netto passo in avanti proprio per quanto riguarda l’allestimento e la dotazione accessoristica, tanto da costituire una valida alternativa anche nei confronti di analoghi modelli di Case decisamente più blasonate. Il grande salto di qualità si avverte già dal punto di vista estetico e risulta ben evidente nella zona anteriore che, oltre a proporre un paraurti completamente ridisegnato, si fa notare per l’imponente griglia cromata e per la presenza delle moderne luci a LED. Ad accrescere ulteriormente l’appeal dello Steed di ultima generazione, collaborano sulla versione Premium (utilizzata per la nostra prova) anche i vistosi cerchi in lega da 16” a sei razze, le pedane laterali, le barre longitudinali cromate ed il massiccio roll-bar disponibile a richiesta. Fiore all’occhiello dell’allestimento Premium sono senza ombra di dubbio gli interni che, oltre alla nuova Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD Premium    plancia ed all’inedito volante a quattro razze in cui sono integrati le funzioni del cruise control, del telefono bluetooth e del sistema audio, propongono eleganti rivestimenti in pelle, sedile del guidatore regolabile elettricamente e climatizzatore automatico. Insuperabile nell’attività lavorativa ed allo stesso tempo prezioso compagno d’avventura con cui affrontare in tutta sicurezza anche i percorsi off-road più impegnativi, lo Steed attuale è offerto unicamente con carrozzeria doppia cabina che, oltre ad accogliere comodamente cinque persone, dispone di un cassone posteriore ancora più grande, la cui portata massima raggiunge gli 882 kg. Dotato di trazione integrale intelligente 4WD Borgwarner con tanto di marce ridotte, lo Steed 6 Premium si affida ad un collaudato propulsore di origine Mitsubishi di 2.4 litri da 122 cavalli, che per contenere al massimo i costi d’esercizio e le emissioni di CO2, dispone  di  un moderno impianto di doppia alimentazione benzina-GPL della Landi Renzo. Accreditata di una velocità massima di 140 km/h, la versione più esclusiva dello Steed 6 ha un consumo medio di 12,4 litri/100 km con alimentazione benzina e di 14,5 litri/100 km con quella GPL. Le emissioni medie di CO2 fanno registrare valori medi rispettivamente di  283 gr/km (benzina) e 234 gr/km (GPL).

 

TRAZIONE 4X4

 Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD Premium    Per muoversi con la massima sicurezza su qualsiasi terreno, il pick-up Steed 2.4 Premium GPL, adotta un efficiente sistema di trazione integrale intelligente 4WD Borgwarner del tipo TOD (Torque on Demand), con tanto di marce ridotte e differenziale autobloccante Eaton, che garantisce un’eccellente motricità anche sui terreni più accidentati. Nella normale marcia su asfalto lo Steed sfrutta quindi la sola trazione posteriore, così da contenere i consumi, mentre sui percorsi a scarsa aderenza, la  coppia motrice viene inviata anche all’asse anteriore Molto utile quando si affrontano i tracciati off road più impegnativi, risulta oltre alla presenza delle marce ridotte, anche dell’Hill Start Assist, il dispositivo che permette di partire in salita senza l’utilizzo del freno.

 

VERSIONI & PREZZI

 Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD Premium    Il Great Wall Steed 6 è commercializzato in 3 versioni  dotate di trazione 4WD ed equipaggiate con motore Ecodual benzina/GPL  di 2.4 litri da 122 CV. Tutti i modelli montano un cambio  manuale a 5 marce.

Questi sono i prezzi su strada:  

STEED 6 2.4 Ecodual 4WD WORK                    €  19.890
STEED 6 2.4 Ecodual 4WD BUSINESS            €  23.700
STEED 6 2.4 Ecodual 4WD PREMIUM       € 24.800

 

EQUIPAGGIAMENTO ACCESSORISTICO

 Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD Premium    Di serie: airbag frontali, laterali ed a tendina, ABS con EBD,  climatizzatore automatico,  impianto stereo con CD e comandi al volante,  luci diurne a LED, specchietti regolabili e riscaldabili elettricamente, pedane laterali,  cruise control, cerchi in lega leggera da 16”, sensore luci, sensore pioggia, controllo elettronico della stabilità ESP e della trazione TCS, interni in pelle, sedile guidatore regolabile elettricamente, barre portatutto sul tetto.
Optional: sensori di parcheggio (305 euro), fari fendinebbia (305 euro), rivestimento plastificato del vano di carico (183 euro), telecamera posteriore e schermo 8” (550 euro), roll bar (610 euro), navigatore satellitare (798 euro), hard top finestrato (1.952 euro), telo copri cassone (561 euro), cerchi in lega da 18” (878 euro), gancio traino (814 euro), vernice metallizzata (488 euro).

 

ON ROAD

 Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD Premium    Completamente rinnovato per quanto riguarda l’estetica e l’equipaggiamento accessoristico, il Great Wall Steed 6 ripropone a livello dinamico, la spiccata versatilità d’utilizzo che da sempre contraddistingue il pick-up cinese. Merito soprattutto del valido sistema di trazione 4WD, che a seconda del percorso, permette di sfruttare sull’asciutto la sola spinta delle ruote posteriori e sul bagnato quella 4x4, così da favorire anche nelle situazioni più impegnative un’elevata tenuta di strada. Ad accrescere ulteriormente la sicurezza dello Steed 6 provvede, quando le cose si mettono male, il controllo elettronico della stabilità ESP che, unito a quello della trazione TCS, permette al guidatore di sfruttare al meglio tutta la potenza a disposizione, senza incappare in pericolose conseguenze. Del resto la notevole mole di questo pick-up e la cavalleria piuttosto contenuta del quattro cilindri Mitsubishi di 2.4 litri,  non stimolano certo chi è alla Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD Premium    guida ad impostare una conduzione particolarmente vivace, stile verso il quale lo Steed 6 non è sicuramente votato. Al di là dei “soli” 122 cavalli a disposizione, il generoso propulsore installato sotto la cofano dell’ultima generazione dello Steed, svolge al meglio il suo compito, garantendo anche con la più economica alimentazione a GPL, le medesime performance ottenute con l’utilizzo della benzina. Caratterizzato da una buona elasticità, che facilita le accelerazioni e le riprese, il quattro cilindri da 122 cavalli dello Steed 6 è abbinato (come sul modello precedente) ad cambio a 5 rapporti che, a dispetto dell’eccessiva escursione della leva, presenta innesti piuttosto precisi. Un pò lento e poco reattivo nei repentini cambi di direzione, si dimostra invece lo sterzo che dovendo scontare anche un raggio di svolta troppo ampio, penalizza non poco le manovre in spazi ristretti. Perfettamente adeguato alla “stazza” dello Steed 6, il potente impianto frenate con ABS ed EBD, assicura anche quando si viaggia a pieno carico, spazi d’arresto molto contenuti ed una buona resistenza all’affaticamento nell’uso prolungato.

 

OFF-ROAD

 Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD Premium    Progettato per un utilizzo polivalente, il Great Wall Steed 6 assolve in pieno la sua missione, esprimendosi al meglio non solo su asfalto, ma anche sui percorsi off-road più impegnativi. Sia che lo si sfrutti per lavoro o per supportare l’attività ricreativa, il pick-up orientale si muove infatti senza problemi su qualsiasi superficie, potendo contare su una notevole altezza da terra (200 mm), su robuste sospensioni posteriori a balestra e su un avanzato sistema di trazione 4WD con tanto di marce ridotte e differenziale autobloccante Eaton, che assicura un’elevata motricità anche sui fondi più accidentati ed a scarsa aderenza. Gli unici limiti che possono in qualche modo penalizzare il comportamento off-road dello Steed 6, sono costituiti dalla potenza piuttosto contenta del propulsore anche se sfruttato con la più performante alimentazione a benzina e l’eccessivo sbalzo posteriore che, come accade nella maggior parte dei pick-up, richiede una certa cautela quando si affrontano notevoli dislivelli, per evitare che la zona retrostante vada ad impattare il terreno. Ad incrementare la sicurezza dello Steed di ultima generazione, non va dimenticato il valido apporto costituito dall’Hill Start Assist, per le partenze in salita senza uso del freno.

 

LA TECNICA IN SINTESI

 Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD Premium    Telaio: scocca portante, 4 porte, 5 posti
Motore: anteriore longitudinale a benzina, 4 cilindri in linea
Cilindrata: 2.378 cc
Potenza max: 122 CV a 5.250 giri
Coppia max: 200 Nm a 2.500 giri
Distribuzione: 16 valvole
Alimentazione: iniezione elettronica
Dimensioni: lunghezza 5.345 mm, larghezza 1.800, altezza 1.755, passo 3.200, carreggiate 1.515/1.525
Peso a vuoto: 1.950 kg.
Capacità serbatoio benzina: 70 litri Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD Premium
Capacità serbatoio GPL: 62 litri
Sospensioni anteriori: indipendenti, a doppio braccio
Sospensioni posteriori: ruote interconnesse con ponte rigido
Pneumatici: 235/60  R18
Freni: anteriori a disco autoventilanti, posteriori a disco, ABS, EBD
Cambio: manuale a 5 marce
Sterzo: a cremagliera con servocomando
Angolo di attacco: 25°
Angolo di uscita: 21°
Altezza minima da terra: 200 mm Test Drive Great Wall Steed 6 2.4 EcoDual 4WD Premium
Diametro di svolta: 14,5 m
Velocità massima: 140  km/h
Emissioni medie di CO2 benzina: 283 gr/km
Emissioni medie di CO2 GPL: 234 gr/km
Consumi benzina:
Percorso misto: 12,4/litri/100 km
Consumi GPL:
Percorso misto:14,5/litri/100 km

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori