Siete qui:

  1. Home
  2. Crossover
  3. Toyota C-HR: Svelati in anteprima i suoi interni

Toyota C-HR: Svelati in anteprima i suoi interni

| 01 luglio 2016 10:00

Toyota C-HR: Svelati per la prima volta i suoi interni

 

Realizzato per distinguersi tanto nella gamma Toyota quanto nel segmento in cui andrà ad inserirsi, il nuovo C-HR, o Coupé High-Rider, è il risultato, ancora più evidente, della grande determinazione del Presidente Akio Toyoda di voler coniugare libertà nel design e creatività ingegneristica, per offrire prodotti esteticamente dirompenti con un’esperienza di guida rinnovata e senza eguali.

C-HR è un modello che consente al brand di entrare di diritto, e in grande stile, nel segmento dei crossover compatti. Il pioniere di una nuova direzione stilistica sviluppato per tracciare nuove frontiere nel segmento. Per questo abbiamo deciso direnderlo unico e donargli una forte personalità ed originalità”. Kazuhiko Isawa, Chief Designer C-HR.

 

Interni eleganti con elevati livelli di qualità percepita

Toyota C-HR: Svelati per la prima volta i suoi interni“L’obiettivo del nostro centro europeo di design è quello di realizzare uno stile unico, moderno e seducente allo stesso tempo. L’unicità degli interni del nuovo C-HR è caratterizzata da superfici audaci e dettagli innovativi. Abbiamo lavorato cambiando approccio al design, guardando le cose con una prospettiva più moderna. Di fatto, C-HR getta le basi per gli interni dei futuri modelli Toyota”. Alexandre Gommier, Centro Stile ED2.

L’atmosfera calda e accogliente dell’abitacolo è assicurata dal rivestimento stratificato e privo di giunzioni che raccoglie il pannello strumenti e prosegue sul rivestimento delle portiere; il contrasto tra superfici morbide e linee definite impreziosiscono l’abitacolo aggiungendo stile ed esclusività. La zona dedicata al guidatore è particolarmente curata, tutti i comandi, intuitivi ed accessibili, sono rivolti verso il guidatore. Il display touch-screen da 8” è dotato della nuovaToyota C-HR: Svelati per la prima volta i suoi interni interfaccia HMI e della nuova piattaforma di navigazione 2016. Pur avvicinando i controlli al lato guida, il design asimmetrico della consolle centrale consente comunque un comodo accesso alle funzioni principali anche dal lato del passeggero. Il touch-screen, collocato in posizione indipendente rispetto al pannello strumenti, consente la riduzione della profondità della parte superiore della plancia, massimizzando la visibilità. Il design a doppio strato dei sedili anteriori coniuga una sezione superiore slanciata e sottile con una parte bassa in grado di garantire il massimo sostegno. Le due porzioni sono identificate da tonalità cromatiche e fantasie differenti.

“Il team European Sensory Quality, dopo essersi occupato del restyling di alcuni modelli attualmente sul mercato, per la prima volta ha lavorato su un prodotto completamente nuovo; ed è proprio da questo che nasce l’innovazione assoluta del C-HR. I designer del centro stile ED2 hanno portato a termine un lavoro eccezionale, e sapevamo di dover fare altrettanto. Con il sostegno da parte dei nostriToyota C-HR: Svelati per la prima volta i suoi interni ingegneri abbiamo lavorato sui singoli dettagli per creare un insieme armonico e credo che, dal punto di vista della qualità, questi siano i migliori interni mai realizzati per un modello Toyota”. Mehmet Fatih Kale, Senior Engineer, Team SQ europeo.

Puntando al massimo in termini di qualità e con la consapevolezza della grande concorrenza da parte degli altri brand Premium, gli interni del nuovo C-HR rappresentano il frutto della stretta sinergia tra designer e il team SQ. La collaborazione con il team di design, che ha consentito di mantenere intatto il concept originale degli interni, ha offerto al team SQ la possibilità di concentrarsi sulla qualità dei componenti, sulla consistenza, su tessuti, colori ed illuminazione di ogni elemento, fino addirittura allo spessore delle cuciture dei sedili. Rafforzando il parallelismo tra design interno ed esterno, molti comandi adottano la medesima forma delle sfaccettature esterne della scocca. La forma a diamante è visibile anche sul rivestimento delle portiere, sui battitacco, sul rivestimento interno del tetto, sulle griglie degli altoparlanti e nella forma del tweeter JBL, oltre che nelle lancette dei comandi analogici. La scelta delle finiture è di fondamentale importanza per garantire agli interni la massima uniformità. Le finiture delle superfici si dividono in tre categorie: eco-pelle per le superfici generiche, nappa per le zone di maggiore contatto e rivestimenti tecnici per gli elementi funzionali (come la leva del cambio). Gli elementi decorativi sono rivestiti in Piano Black e argento, mentre l’illuminazione blu dei comandi e della leva del cambio è stata studiata con precisione affinché non subisse variazioni dovute alla presenza di elementi riflettenti delle superfici. Gli interni saranno disponibili in tre colori: Dark Grey, Black/Blue e Black/Brown. C-HR resta assolutamente fedele alle caratteristiche del prototipo originale che ha suscitato l’interesse degli addetti ai lavori in occasione del Salone di Parigi 2014 e Francoforte 2015. Linee decise che testimoniano la dedizione dei designer alla creazione di uno stile esclusivo e all’apertura di una nuova frontiera all’interno del segmento. Con il nuovo C-HR Toyota si rivolge ad un target di clienti ben definito: guidato dalle emozioni, desideroso di diventare pioniere di nuovi prodotti ed esperienze. Stile e qualità rappresentano elementi fondamentali durante le scelte d’acquisto e l’auto rappresenta quasi un’estensione della propria personalità. È da questi clienti che Hiroyuki Koba, Chief Engineer del progetto, ha tratto l’ispirazione che ha portato a delineare le diverse caratteristiche della vettura, il suo stile e gli eccezionali livelli di qualità. Il carattere unico del nuovo C-HR esprime anche la straordinaria flessibilità dell’architettura TNGA (Toyota New Global Architecture), che ha offerto agli ingegneri la possibilità di sviluppare al meglio il design, la trasmissione e la dinamica di guida della nuova vettura, portando una ventata di aria fresca in un segmento che soffre sempre più il problema della generalizzazione dei prodotti. La fase di pre-vendita inizierà in Europa nel mese di settembre (in Italia si prevede sempre entro il mese di settembre) e le prime consegne avranno luogo prima della fine dell’anno. Posizionato tra Auris Touring Sports e RAV4, C-HR punta a raggiungere le 100.000 unità annue.

 



Commenti

Non ci sono commenti

Inserisci un commento

I campi contrassegnati con " * " sono obbligatori